La Roma rallenta una Juve distratta

marzo 27, 2006 in Sport da Giovanni Rolle

La Roma si conferma un’avversaria indigesta per la Juventus tra le mura del Delle Alpi. Pareggiando quasi in extremis contro i bianconeri, i giallorossi hanno dato il secondo dispiacere al pubblico della Vecchia Signora dopo aver eliminato i bianconeri dalla Coppa Italia, un successo maturato proprio nello stadio torinese, con la vittoria per 3-2 dei capitolini. Nell’anticipo serale di sabato i giallorossi bloccano i bianconeri sul pari, raggiungendo l’1-1 praticamente in extremis.

La formazione di Spalletti si conferma una delle squadre più in forma del campionato, i capitolini affrontano, pur senza attaccanti di ruolo, a viso aperto la Juve, che pure passa in vantaggio grazie a un colpo di testa del grande ex di questa sfida, il brasiliano Emerson. Gli altri avvenimenti più significativi della prima frazione sono l’uscita dopo poco più di un quarto d’ora di gioco di Del Piero (risentimento al flessore?) e l’espulsione di Nedved per una brutta entrata su Perrotta: il ceco era già ammonito e riceve l’immancabile secondo cartellino giallo da Trefoloni.

La Juve è costretta ad disputare l’intera ripresa in dieci contro undici, ma la formazione di Capello pare in grado di amministrare il vantaggio in un secondo tempo meno bello rispetto alla prima frazione. Fino a quando la Roma non perviene alla rete del pareggio, realizzata, sempre di testa, dal marocchino Kharja, bravo ad incornare in gol il corner battuto da Taddei.

Un risultato, l’1-1, che riaccende un po’ le speranze del Milan – vittorioso in contemporanea sulla Fiorentina – e che punisce una Juve forse distratta dall’imminente impegno di coppa a Londra contro l’Arsenal.

JUVENTUS-ROMA 1-1

RETI: 35’ pt Emerson (J), 40’ st Kharja (R)

JUVENTUS (4-4-2): Buffon; Zambrotta, Thuram, Cannavaro, Chiellini (44’ st Mutu); Camoranesi, Emerson, Vieira, Nedved; Ibrahimovic, Del Piero (16’ pt Trezeguet, 1’ st Balzaretti).

In panchina: Abbiati, Kovac, Blasi, Giannichedda.

All. Capello.

ROMA (4-4-1-1): Doni; Panucci, Kuffour (13’ st Okaka), Mexes, Bovo; Aquilani, Dacourt (32’ st Kharja), Alvarez (22’ pt Rosi), Perrotta; Taddei; Mancini.

In panchina: Curci, Tommasi, Cufrè, Giacomini.

All. Spalletti.

ARBITRO: Trefoloni di Siena.

NOTE:

Espulso al 47’ Nedved per somma di ammonizioni.

Ammoniti Nedved; Bovo, Kuffour, Aquilani.

Spettatori: 6.553 paganti; abbonati: 23.068.

di Giovanni Rolle