La Roma interrompe la serie positiva del Toro

dicembre 21, 2006 in Sport da Giovanni Rolle

TORINO – La serie positiva del Toro si interrompe contro i giallorossi. Per la difficile sfida contro la Roma Zaccheroni è costretto a rivoluzionare assetto e formazione dalle numerose assenze dei granata. Tra le novità nello schieramento torinista c’è anche Abbruscato, preferito a Stellone, il quale è stato dirottato in panchina insieme a Lazetic. Quello varato dal tecnico granata è un 3-5-1-1, con la rinuncia ad una mezzapunta e l’inserimento di un centrocampista in più. C’è Gallo, infatti, al fianco di Ardito e Barone.

La prima azione della partita è di marca giallorosa: al 3’ veloce azione di Tonetto sulla fascia sinistra, con assist per de Rossi, che sbaglia la conclusione, tirando altissimo. I granata provano a ribattere opponendo la grinta alla supremazia tecnica dei giallorossi, m al 25’ avviene l’episosio che cambia la partita. Un lancio di Totti pesca Mancini completamente solo in piena area granata, la rovesciata del brasiliano viene miracolosamente respinta da Abbiati, che si salva con la complicità del palo; sulla ribattuta, però, arriva Tonetto, sulla cui conclusione a botta sicura si oppone con il braccio Franceschini. Paparesta, su segnalazione del guardalinee, assegna il penalty ai giallorossi. Una selva di fischi accompagna la marcia di Totti verso il dischetto del rigore. Fischi che si trasformano in un boato, quando Abbiati respinge la conclusione del capitano giallorosso. Per il portiere granata di tratta del secondo rigore consecutivo neutralizzato, dopo il palo di Giardino in Milan-Toro di due settimana fa.

In inferiorità numerica, il compito dei granata è però difficilissimo, anche perché al 38’ la Roma passa in vantaggio. Una conclusione di Mancini viene deviata con il corpo da Totti e la palla si infila alle spalle di Abbiati, portando in vantaggio la formazione di Spalletti.

Nella ripresa i granata tentano generosamente di rimontare lo svantaggio nonostante l’uomo in meno. Zaccheroni getta nella mischia Muzzi, al posto di un Abbruscato troppo isolato e poco incisivo. Al 31’ un tiro di Barone dalla distanza viene ribattuto in angolo da Doni.

A una decina di minuti, Mancini mette fine però alle speranze dei granata, portando il risultato sul 2-0 per la formazione giallorosa. Speranze granata che si riaccendono nel finale, con l’incornata di Rosina che accorcia le distanze. Un gol che premia la generosa prestazione degli uomini di Zaccheroni, ma che non cambia la sostanza ai fini del risultato. che consente ai capitolini di rimanere a sette punti dalla capolista Inter.

  • TORINO-ROMA 1-2

    RETI: 43′ pt Totti (R), 35′ st Mancini (R), 44′ st Rosina (T).

    TORINO (3-5-1-1) : Abbiati; Franceschini, Brevi, Doudou; Comotto, Barone, Ardito (Fiore), Gallo (Lazetic), Balestri; Rosina; Abbruscato (Muzzi). All. Alberto Zaccheroni.

    ROMA (4-2-3-1) : Doni; Cassetti, Chivu, Mexes, Tonetto; De Rossi, Pizarro, Virga (Montella), Taddei, Mancini (Rosi), Totti (Ferrari). All. Luciano Spalletti.

    ESPULSI: 25’ pt Franceschini (T).

    AMMONITI: Gallo, Balestri (T); Cassetti, Montella, Ferrari (R).

    ARBITRO: Paparesta di Bari

    di Giovanni Rolle