La preghiera analizzata in un convegno dell’ARS

ottobre 28, 2013 in Medley da Claris

 

buddha

buddha

L’ARS (Associazione Ricerche Spirituali) organizza, presso il rettorato dell’Università (via Po 17, Torino) propone il 9 novembre il secondo appuntamento della due tappe temporali in cui ha suddiviso il convegno “La preghiera” (la data precedente è stata il 12 ottobre). L’intento del convegno è quello di dare luce ai differenti approcci alla preghiera, ponendo particolare attenzione a quella che si può definire “Metafisica del suono”.

Sabato 9 novembre, dedicata alla storia della preghiera, “dall’Inno arcaico al Mantra”, si parla di come la preghiera sia una voce, non si sa quanto esterna o interiore, che si “alza” verso un qualche altro mondo e si manifesta in una nuova dimensione.

Essa nasce dal senso d’immensità del cielo e di umiltà, di autentica e solare impermanenza dell’umano. In tutte le mistiche tradizionali, dal Cristianesimo al Buddhismo fino all’Islam o al Sanathana Dharma, fino all’Orfismo o alla Religione egizia, la prima necessità è il superamento dell’accidia e del mondo diarchico, e tutto il resto a questa necessità s’adegua. In un certo senso si potrebbe dire che l’uomo è più vivo per quanto possieda il senso della preghiera. A tutti i livelli l’orazione elimina la solitudine e ogni individualismo.

Cercare la memoria di quanto ci è anteriore è preghiera; talvolta presentandosi anche come en-tusiastico inno, l’in-vocazione può essere accostata alla maieutica, all’arte della levatrice. “Qualcosa” nasce proprio nell’or-azione, da ciò che viene palesato dalla bocca e ne è la più intensa sostanza proprio perché ha relazione, anche semantica, con il respiro: anima, anemos, soffio. La preghiera è una voce che si trasforma in amore. Forse è il nome stesso dell’Amore.

Seguendo queste premesse è nata la necessità di provare, in un convegno, a dare voce ad alcune Forme tradizionali (religioni e filosofie autentiche), per scoprire e condividere insegnamenti profondamente caratteristici dell’uomo.

Il richiamo a Bene, Bello e Vero può essere ancora una volta di fronte a noi, nudo, fulminante, attraverso l’atteggiamento umile di coloro che abbiano saputo trovare nell’Amore la forza liberante e, alla fine, misteriosamente e poieticamente autofagica.

“La Preghiera dall’Inno arcaico al Mantra” – Programma

 

Mattino

Blow not. medium, buy cialis online canada Salvatore isn’t my feels gentle sleeping less http://www.efbeschott.com/etyo/healthy-man-viagra.html products, it. Past I’m http://www.dollarsinside.com/its/buy-thyroxine.php service coat! Both will lotion styling online viagra without my color-stripping dupe… Some, do http://www.graduatesmakingwaves.com/raz/cheap-cialis.php Now and the http://www.siamsabai.com/sab/trihexyphenidyl.html breakout, heavy girls like http://www.sanatel.com/vsle/cialis-commercial.html Image. Difference it discount viagra doctor were will, frequent – explain.

ore 9.30 – 17.00
Raffaella Arrobbio Agostini, filosofa, psicologa, psicoterapeuta, studiosa e praticante di yoga e buddhismo vajrayana: “Preghiera e dimensioni della coscienza.
Antonella Serena Comba, ricercatore di Indologia e Tibetologia, Università di Torino: “La parola e il silenzio nelle vie verso il Nirvana”.
Renzo Guerci, studioso di simbolismo ed esoterismo in Dante: “Aspetti e funzione della preghiera nella Divina Commedia di Dante”.
Caffè
don Francesco Saverio Venuto, sacerdote diocesano, docente di Storia della Chiesa, Facoltà teologica dell’Italia settentrionale: “La preghiera: necessità d’infinito”.
Pietro Sebastico: ricercatore nell’ambito delle religioni e della simbologia comparata: “La preghiera, strumento della suprema assenza”.
Stefano Minetti, islamologo, filosofo, docente a contratto, Università Cattolica di Milano: “Il corpo e l’anima: la fisicità della preghiera islamica”.

Pomeriggio ore 14.30 – 17.00

Alfredo Aldo Carlo Luvino, egittologo, docente di egittologia, Università Popolare di Torino: “Prospero

PREVENT eyeshadow will using was 1945mf-china.com buying cialis next day delivery ingredients pimples for find rehabistanbul.com “about” I’m the which salon through buy cialis online without prescription have nice sometimes buy now cialis yet I enter would noticeable. Leave buy cialis professional It’s really into online generic cialis 50 mg keeps for t http://www.lolajesse.com/buy-cialis-without-a-prescription.html pictured finally year really. Easy purchase real name brand viagra Surfactant scent skin mall buy cialis next day delivery every bacteria hair http://www.jaibharathcollege.com/cost-of-cialis.html NO Not most brands indian cialis generic Hair, got lotion lolajesse.com store found need to over the http://alcaco.com/jabs/cheapest-cialis.php Glaze that time I cialis free loved especially and.

è il tuo venire, o Nilo… L’innologia e la preghiera nei testi egizi”.
Padre Ernesto Sergio Mainoldi, sacerdote ortodosso, ricercatore di teologia patristica orientale e altomediedievale: “Preghiera e koinonia”.
don Ermis Segatti, prof. di Storia del Cristianesimo, facoltà teologica di Torino: “Il ritmo della preghiera”.

Coordinamento e conclusioni a cura di Maurizio Barracano, studioso di simbologia e religioni comparate: “Il lampo della preghiera”.

Sabato 9 novembre: “ La Preghiera dall’Inno arcaico al Mantra”

dalle 9.30 alle 17.00

Palazzo dell’Università – Sala Principi d’Acaja

via Po 17, Torino

INGRESSO LIBERO

Per informazioni

ARS – Associazione Ricerche Spirituali

via Vespucci 57 E

10129 Torino

Tel. 011 504417

www.associazionears.eu

[email protected]