La cage aux folles – Il vizietto

febbraio 15, 2012 in Medley, Net Journal, Spettacoli da Gabriella Grea

Da martedì 14 a giovedì 16 febbraio 2012, al teatro Colosseo

Massimo Ghini e Cesare Bocci  ci sorprendono per eleganza e ironia, riproponendo una commedia senza età. Dalla famosa commedia francese e dal musical americano nasce il nuovo “La cage aux folles – Il vizietto” presentato in una veste originale e attualizzata tra artisti sui tacchi a spillo e “temibilissime” drag queen. Un cast di rara bravura, una confezione di grande impatto piena di glamour anni ’70, un mix di trasgressione e classicità, rigore e stravaganza, a firma di Massimo Romeo Piparo.

La commedia nasce dalla penna di Jean Poiret nel 1973 e pochi anni dopo, nel ’78, viene adattata per lo schermo con il titolo “Il Vizietto”. Il film ottiene 3 candidature all’Oscar, César francese, David di Donatello e Globo d’oro per Serrault, interprete principale insieme ad Ugo Tognazzi. La fortunata carriera di quest’opera continua e, nel 1983, Jerry Herman e Harvey Fierstein creano il musical ” La cage aux folles” destinato ad avere più di 1700 repliche negli Stati Uniti e otto mesi di recite a Londra. La produzione originale del 1983 vinse sei Tony Award (gli Oscar del Musical), tra cui Miglior musical. Il Tony Award viene riconquistato anche per la riedizione del 2010 come “Best Revival”. Uno dei maggiori successi della produzione è il brano “I am what I am” (sono quel che sono), un inno alla diversità. Il vizietto è proprio questo: una delle più divertenti opere teatrali a sfondo sociale mai scritte. La storia narra la vicenda di Renato e del suo compagno Albin: insieme gestiscono uno sfavillante locale notturno per travestiti a Saint Tropez, dove Albin si esibisce come drag queen con il nome d’arte di “Zazà”. I due, che vivono insieme da oltre venti anni, hanno cresciuto assieme Laurent, figlio di Renato, nato da una fugace relazione eterosessuale con una ballerina. Il ragazzo sta per sposarsi e desidera far conoscere la sua famiglia ai genitori della fidanzata. Il problema è che il futuro suocero è un politico reazionario e ultra-conservatore. La sera dell’incontro Laurent vorrebbe che Albin non fosse presente per non fare cattiva impressione sul politico. Le cose però non andranno esattamente come desidera e da qui inizieranno una serie di equivoci comici che movimenteranno la vicenda fino a una conclusione a sorpresa.

Nella memoria di tutti noi resta la battuta, ancora attuale a 40 anni dalla sua scrittura: “Nostro figlio si sposa? Con una donna? Ch cielo, mi domando dove abbiamo sbagliato!!”

Per la prima volta sul palco 14 uomini che ballano su tacchi a spillo coreografati dal grande Bill Goodson cantano con voce da soprano diretti dal Maestro Emanuele Friello, ma agiscono con verve ed energia sempre in equilibrio sul filo dell’eleganza.

Poltronissima: € 44,90
Poltrona: € 36,75
Galleria: € 27,55

musical di Jerry Hermann e Harvey Fierstein
tratto dalla Commedia omonima di Jean Poiret
Traduzione e adattamento di Massimo Romeo Piparo

MASSIMO GHINI (ALBIN/Zazà)
CESARE BOCCI (RENATO)
RUSSELL RUSSELL (JACOB)
CRESCENZA GUARNIERI (Madame SANT’ANN de QUE)
EDOARDO SALA (ON. SANT’ANN de QUE)
CRISTIAN RUIZ (LAURENT)
solisti
CHIARA SCIPIONE (ANNA)
GLORIA MIELE (JACQUELINE)
ANDREA PALOTTO (FRANCIS)
Cagelles
DANIELE AMENTA, GIAMMARCO CAPOGNA, MAURO de PALMA
SEBASTIAN GIMELLI MOROSINI, ADO MAMO, JACKY ROMANO,
GIOVANNI SCURA, SALVADOR AXEL TORRISI, MARCOPAOLO TUCCI,
NICOLA ZAMPERETTI
e con
CHIARA BARBAGALLO, DEBORA BOCCUNI, MICHELA MALTONI
Scene GIANLUCA AMODIO
Costumi NICOLETTA ERCOLE
Luci DANIELE CEPRANI
Suono LUCA FINOTTI
Coreografie BILL GOODSON
Direzione Musicale EMANUELE FRIELLO
Regia MASSIMO ROMEO PIPARO

www.ilviziettomusical.it

BIGLIETTERIA
La biglietteria del teatro Colosseo è in via Madama Cristina 71, 10125, Torino ed è aperta da lunedì a sabato, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 19.00.
Per informazioni www.teatrocolosseo.it o telefonare allo 011 6698034 o allo 011 6505195