Juve-Siena 0-0 : Classifica congelata

febbraio 5, 2012 in Net Journal, Sport da Tomas


Migliori & Peggiori - Juve-Siena

Migliori & Peggiori - Juve-Siena

In una gara in cui il Siena non fa nulla per vincere, i migliori in campo per i bianconeri si trovano in difesa, a cominciare da quell’ Andrea Barzagli citato anche dal presidente Andrea Agnelli nell’ intervista televisiva su XXL. Sarà il clima gelido del generale inverno, sarà che Conte ha probabilmente cominciato a chiedere ai suoi di centellinare le energie, come si evince dall’ ultima conferenza stampa, sarà che la forma di quei giocatori che han tirato la carretta per tutto il girone d’ andata non è più eccellente, ma gare come questa si possono vincere solo con un colpo di un campione, che in questo momento manca ai bianconeri. Per età, relegato in panchina il capitano Alex Del Piero, per forma fisica deficitaria come Marchisio e Pepe, capaci con le loro incursioni di togliere le castagne dal fuoco alla squadra di Antonio Conte, o come Vucinic rientrante da un infortunio ed ancora non al meglio. Nonostante tutto i bianconeri proseguono nella loro corsa in testa alla classifica con una gara in meno, imbattuti per la 21esima volta, grazie anche al pareggio del Napoli a S. Siro contro il Milan. Rossoneri che saranno i prossimi avversari dei bianconeri il prossimo mercoledì, nella gara d’ andata della semifinale di Coppa Italia a S. Siro, sempre tempo permettendo. Alla ripresa del campionato gli uomini di Conte faranno visita al Bologna, uscito imbattuto da Lecce, mentre il Milan dovrà andare ad Udine, contro i bianconeri di Guidolin usciti battuti dal Franchi di Firenze. Dovrebbe essere un altro turno a favore, con i rossoneri che dovranno fare anche a meno del loro uomo migliore, lo squalificato Ibrahimovic per il ceffone dato ad Aronica. Attaccante in dubbio anche per la sfida scudetto nel caso venisse fermato per tre giornate, come regolamento richiede.

Queste le squadre che son scese in campo:

JUVENTUS (4-3-3): Buffon 6,5; Lichtsteiner 6,5, Barzagli 7, Chiellini 6, De Ceglie 6; Vidal 5,5, Pirlo 5,5, Marchisio 5,5; Pepe 5 (38’ pt Giaccherini 6), Matri 5,5 (31’ st Quagliarella sv), Vucinic 5 (16’ st Borriello 5,5)

A disposizione: Storari, Bonucci, Marrone, Del Piero.

Allenatore: Conte 5

SIENA (4-4-2): Pegolo ; Vitiello, Rossettini, Terzi, Del Grosso; Giorgi (24’ st Reginaldo), Vergassola, Gazzi, Brienza; Destro (28’ st Parravicini), Calaiò (11’ st Gonzales)

A disposizione: Farelli, Rossi, Contini, D’Agostino.

Allenatore: Sannino

La partita

Primo tempo regalato agli ospiti, carente di occasioni e bel gioco. Vidal ci prova da lontano al 16° ma Pegolo comincia a mostrare le sue capacità respingendo coi pugni. Destro al 17° riesce a dribblare Barzagli rientra in area ma tira poi fuori. Al 30° un cross pericoloso dalla sinistra di De Ceglie viene bloccato miracolosamente dalla difesa senese. Al 34° Pirlo trova come al solito Lichtsteiner che si inserisce e colpisce a colpo sicuro di destro ma Pegolo devia sulla traversa in angolo. Al 44° Matri da destra crossa sul secondo palo dove Vucinic tira al volo ma altissimo. Davvero poco per superare la squadra di Sannino, messa benissimo in campo. Nella ripresa aumentano le occasioni da rete e la mole di gioco, ma la pericolosità non è sufficiente per far capitolare il migliore in campo, il portiere Pegolo sostituto del titolare Brkic. Vucinic al 6° colpisce debole di testa su cross di Lichtsteiner e Pegolo blocca. Nella prima metà della ripresa i bianconeri assediano il Siena, andando al tiro con Vidal, Marchisio e Pirlo, ma Pegolo e la difesa senese sono sempre attenti. Una grande occasione di testa di Matri su angolo al 17° viene poi tolta dal sette dal portiere del Siena e spedita in angolo. Al 30° una punizione dalla destra del Siena crea i primi pericoli a Buffon che respinge di pungo rifugiandosi in angolo. I bianconeri rimangono alti a far circolare palla per scardinare la difesa ospite ma nel finale rischiano il contropiede prima di Gonzalez al 40°, chiuso da Barzagli proprio nell’ azione successiva al rigore non concesso su cross in area di Chiellini stoppato di mano da Vergassola, e poi al 42° con Reginaldo che tira ma trova Buffon poi Gazzi da due passi sbaglia trovando l’ angolo che forse non c’era. Nel finale è Giaccherini da sinistra che tenta il tiro a giro ma finisce alto di pochissimo, mentre una punizione di Pirlo trova il tiro di Chiellini deviato da Borriello che era però in netto fuorigioco. Gara opaca dei bianconeri che avranno l’ occasione di rifarsi proprio contro i rivali per lo scudetto nella semifinale d’ andata di Coppa Italia.

 

Primi Posti

Primi Posti

 

Giornata gelida

anche per Ranieri e l’ Inter che perde male a Roma, stessa sorte subiscono la Lazio di Reja a Marassi contro il Genoa e l’ Udinese di Guidolin contro la Fiorentina. Il pareggio del Napoli contro il Milan fa il gioco della capolista, in deficit ancora di una gara contro il Parma al Tardini, da disputarsi il 15 febbraio alle 18.30, sempre che il generale inverno dia la sua benedizione.

Per commenti, consigli, opinioni scrivi a : Tomas .