Io ti vidi

giugno 5, 2006 in Poesie da Redazione

acquarello-vinchio_www.cadrot.it

Io ti vidi, alba,

dopo la notte bianca

alba di luce stanca,

che s’impiglia nell’orizzonte.

Fu duello tutta notte

all’arma bianca.

Filtra dai margini

e percuote i profili

d’abbaini il sole e i tetti

specchia nei cortili.

Controluce fili di pioggia

spingono ad una resa grigia

Sei tu la gatta bigia

che scruta gli angoli

e circospetta evita

le pozze del cemento

e sospesa la zampetta

esita?

Si ringrazia per l’immagine “Cà d’rot” e l’autore che ha dipinto l’acquarello

www.cadrot.it/ bed-breakfast-alba/acquarello.jpg

di Effedì