Intramontabile Santana

ottobre 17, 2005 in Musica da Gino Steiner Strippoli

santanaRieccolo, intramontabile e inimitabile, il “rocker” di San Francisco. Colui che coniugò per primo le sonorità del rock acido psichedelico americano, fatto di riff chitarristici spesso duri, “hendrixiani” tanto per capirci, con le percussioni e i ritmi latin jazz.

“Devadip”, per tutti Carlos Santana, dopo il suo esordio elettrizzante in quel lontano Woodstock ha realizzato qualcosa come 90 milioni di dischi venduti e si è esibito di fronte a oltre 100 milioni di persone. Il Signore del rock latino ha oggi 58 anni, ma ancora l’impeto del ragazzo che si presentò sul palco di quel concerto leggendario che fu Woodstock, quando l’America dei figli dei fiori lì si radunò per ribellarsi ad una società bigotta e conservatrice.

In quei giorni che cambiarono le regole della generazione giovanile americana, un messicano, figlio di un mariachi, ma da tempo a San Francisco, imbracciò la sua “guitar” ed esplose una memorabile quanto storica “Soul Sacrifice”. Fu il primo atto di una cavalcata stupefacente che ancora oggi non conosce fine.

Una carriera non sempre in ascesa: anche il nostro ha conosciuto periodi bui a livello creativo, tant’è che nella metà anni ’80 sembrava un nobile decaduto e le cose che sfornava spesso non piacevano. Poi la magia di “Supernatural”, nuova linfa e nuova vita artistica.

Adesso, a fine mese, uscirà il sui 38esimo album, che si intitolerà “All That I Am”. Un album, suo terzo appuntamento con l’Arista records, con tanti artisti a sciorinare il meglio della loro arte musicale. Uno tra tutti, il cantante di una band storica dell’hard rock, Steven Tyler degli Aerosmith. Ma come non ricordare Kirk Hammett dei Metallica, ed ancora il più recente Sean Paul, Joss Stone ed altri ancora. Proprio Steven Tyler canterà sul singolo “Just Feel Better”, che ha anticipato l’album prodotto da Clive Davis, artefice dei precedenti “Supernatural” e “Shaman”. Un connubio artistico di successo quello tra Carlos e Clive, una collaborazione nata oltre trent’anni fa, quando ancora Carlos era nella piena ascesa artistica e professionale.

Il 31 Agosto di quest’anno Santana ha ricevuto il World Music Award con il “Legend Award”. Un momento storico, visto che il “legend” nella sua storia ha visto artisti premiati del calibro di Tony Bennett e Ray Charles, Elton John e Chaka Khan. Il World Music Award è un evento benefico voluto dal Principe Alberto di Monaco insieme alla Fondazione Aide & Presence, in aiuto alle scuole, ospedali e orfani di tutto il mondo.

Ritornando all’album “All That I Am“, data prevista per l’uscita ufficiale il 28 ottobre, la voglia di ascoltarlo è molta, sia per la partecipazione degli artisti, sia per questa nuova giovinezza artistica di Carlos, da questo punto di vista eguagliabile solo ai Rolling Stones.

di Gino Steiner Strippoli