Interplay 2007

maggio 14, 2007 in Spettacoli da Stefania Martini

bertozziGrandi ospiti internazionali che si sono distinti nei maggiori Festival in Europa e nel mondo, sperimentando nuove forme di movimento e intercettazioni tra danza, arti visive e nuove tecnologie sono i protagonisti del Festival Internazionale di danza contemporanea INTERPLAY 07, giunto alla sua settima edizione.

Dopo l’inaugurazione avvenuta sabato scorso negli spazi urbani dell’ 8 Gallery con i consueti “Blitz Metropolitani” appuntamenti molto attesi dal pubblico, a fruizione libera che si svolgono in luoghi insoliti della città, quali strade, piazze, vetrine di negozi, la programmazione si sposta in teatro, alle Fonderie Teatrali Limone.

Dal 14 maggio la sala di Moncalieri ospita affermati coreografi della scena internazionale (da Spagna, Olanda, Israele, Turchia) e nazionale (Abbondanza/Bertoni, MK, Roberto Castello), assieme a nuovi gruppi emergenti, formazioni e spettacoli segnalati dalla critica e rappresentativi del nuovo panorama della danza indipendente.

Nelle giornate finali il festival ritornerà nelle piazze della città (Zona San Salvario, 26 maggio) per concludersi con eventi performativi il 27 maggio nella sede di MOSAICO, organizzatore dell’intera iniziativa con la direzione artistica di Natalia Casorati.

Nell’ottica della massima apertura e progettualità, il festival INTERPLAY fa parte da quest’anno di una ”rete di condivisione artistica” creata con importanti festival italiani e con realtà internazionali, come il festival portoghese Lugar a Danca di Lisbona e Les Repérages di Lille in Francia.

La rete, creata in seguito ad anni di comprovata esperienza, ha lo scopo di sostenere le scelte artistiche dei festival, aumentare la possibilità di conoscenza e di scambio professionale, amplificare la visibilità a livello internazionale.

  • Il programma degli spettacoli in scena alle Fonderie Teatrali Limone si apre il 14 maggio con la compagnia spagnola Erre Que Erre (Barcellona), una delle più importanti realtà iberiche, che negli anni ha collaborato ad alcune coreografie della Fura del Baus. Lo spettacolo Me llamo Walter della coreografa Teresa Navarrete parla di tutto quello che l’amore ci fa sentire, attraverso un vero e proprio “striptease” emozionale in una sperimentazione di nuove forme di movimento.

    Prosegue la serata la compagnia Aldes di Roberto Castello (Lucca) con Stanze, una panoramica di opere raccolte a comporre un gioco di tempi, visioni, livelli estetici.

  • Il 15 maggio la compagnia Abbondanza/Bertoni (Rovereto) è ospite del festival con l’ultima produzione Try, spettacolo scritto a quattro mani ma interpretato da Antonella Bertoni per la prima volta sola in scena, come “inizio di un percorso in solitudine, di una nuova partenza, di un attraversamento”. Al centro della ricerca dei due coreografi è da sempre il corpo, un corpo che si carica di un senso che va oltre la materia e si fa anima, universo.

    La stessa sera la giovane coreografa e ballerina Simona Bertozzi (Bologna) porterà in scena L’Endroit e2, spettacolo in cui lo spazio vuoto, in una dialettica di costruzione e smembramento, si popola d’immagini e proiezioni di chi lo abita.

  • La prima tranche di spettacoli si chiude il 16 maggio con Plugged di Giulia Mureddu (Amsterdam), coreografa italiana che da anni risiede e lavora in Olanda: vortici di danza dove corpi, musica e luci si fondono in una dinamica simbiosi.

    A seguire, la nuova produzione di Sara Marasso e compagnia Il Cantiere (Torino) con The Tender Inspection spettacolo co-prodotto da Interplay/07 e dal Festival portoghese Lugar a Dança di Lisbona. Lo studio è sul binomio tenerezza/femminilità in cui la donna è sirena, eroina, dea, in una seduzione di sé stessa, del lasciarsi guardare come corpo performativo e danzante.

  • Apre la seconda parte del festival il 22 maggio lo spettacolo di Yasmeen Godder (Tel Aviv), una delle più interessanti coreografe del panorama contemporaneo israeliano, per la prima volta a Torino con I Feel Funny Today : in scena due danzatori che attraverso la non comunicazione, la non comprensione e i fraintendimenti attendono il loro momento perfetto, in confini bruciati tra gioco e realtà.

    A seguire gli MK (Roma) con la nuova produzione Tourism, creato alla Biennale di Venezia con l’ensemble musicale italo-francese ESC (Electro-acoustic Synthesis Crew). Come tutti i progetti degli MK, Tourism nasce dall’incontro di una ricerca rigorosa con una straordinaria follia.

  • Il 23 maggio l’atteso ritorno della Tal Dance Company e del coreografo Mustafa Kaplan (Istanbul) da anni riconosciuto come uno dei coreografi più innovativi in Europa e simbolo della danza indipendente turca E’ tipico della sua scrittura coreografica la ripetizione di gesti usuali e la concentrazione su elementi e oggetti della vita quotidiana, come in questo caso la “danza con frigorifero” intitolata Dolap. Costantemente in sospeso tra tensione ed equilibrio, le sue creazioni sono ispirate da una filosofia corporea dell’acrobazia non spettacolare e della geometria fuori asse, sicuramente estranea ai canoni convenzionali.

    A seguire la giovane coreografa Ambra Senatore (Torino) presenta Domestique: l’ambiente domestico come spazio di vita quotidiana, di ripetizione di gesti ma anche d’intimità e abbandono al gioco.

  • Il 26 maggio INTERPLAY arriva nelle strade, nelle piazze, nelle vetrine e nei cortili di San Salvario, coinvolgendo la zona mercato di P.zza Madama Cristina. La compagnia MCF Belfioredanza in collaborazione con l’Associazione per lo Sviluppo di San Salvario presenterà danzatori, artisti circensi, attori, musicisti e performers per raccontare una storia legata al gusto, al cibo come piacere e rituale, ai prodotti della natura, depositati come nature morte sui banchi del mercato… in un loro momento di celebrità.
  • In chiusura di festival, il 27 maggio presso la sede di MosaicoDanza, Valentina Buldrini (Roma) presenta Nicator, una super-méta-ultra matic destinata a girare per le strade e disegnare direttamente sull’asfalto.

    INTERPLAY 07

    Dal 14 al 23 Maggio

    Fonderie Teatrali Limone – Moncalieri (Torino). Inizio ore 21.15.

    26 Maggio

    Blitz Metropolitani, Circoscrizione VIII. Ore 16-19.

    27 Maggio

    Blitz Metropolitani, Sede dell’Ass. MosaicoDanza, Strada Tetti Rubino 47 – Torino. Ore 21.

    Ingresso alle serate in teatro: € 8

    Ingresso libero per i Blitz Metropolitani

    Info e prenotazioni 011.6612401

    www.mosaicodanza.it

    di Stefania Martini