Inter-Juve 2-0 : Samp in fuga Champions

aprile 19, 2010 in Sport da Tomas

pagelle

Non riesce lo sgambetto ai nerazzurri nella corsa scudetto, e la corsa Champions è sempre più in salita per gli uomini di Zaccheroni, ora a 6 punti dalla Sampdoria. Partita interpretata bene nel primo tempo, con forse un po’ troppa foga agonistica, quella che ha costretto l’ arbitro subito ad ammonire Felipe Melo per un fallaccio su Pandev e Sissoko in uno scontro che ha visto punito anche Thiago Motta. Felipe Melo riusciva nell’ impresa di calmare i propri bollori, mentre Sissoko veniva espulso su un pericoloso intervento in scivolata ai danni di J. Zanetti. Fino ad allora, il 37° del primo tempo, i nerazzurri avevano fatto ben poco e la gara si giocava alla pari. Nella ripresa i nerazzurri prendono in mano la partita e sommergono i bianconeri di azioni pericolose ed incredibilmente buttate al vento o salvate da Buffon, ma è una magia di Maicon sommata al frettoloso tentativo di intervento di Amauri a cambiare il risultato a 15 minuti dalla fine. L’ Inter così porta a casa 3 punti importantissimi nella lotta scudetto contro la Roma, arrotondando il risultato con la rete nel recupero di Eto’o, mentre i bianconeri non riescono proprio a costruire un’ azione degna di questo nome nel secondo tempo, orfani di Del Piero sostituito da Poulsen e con Diego e Iaquinta prima ed Amauri poi, sterili in attacco. I bianconeri vengono anche contestati prima dell’ inizio della gara da un folto gruppo di sedicenti tifosi. Contestazione più che inspiegabile davvero fuori luogo e poco utile alla vigilia della gara contro gli odiati nerazzurri. In un momento in cui la tifoseria poteva trovare un motivo per ricompattarsi temporaneamente e spingere i propri “beniamini” alla grande prova contro gli acerrimi rivali milanesi, dopo tutte le nuove intercettazioni pubblicate il 13 aprile al processo contro Moggi, dopo la possibilità di poter veder revocato lo scudetto del 2005-2006 alla squadra meneghina, ebbene dopo tutto questo la contestazione era proprio l’ ultima cosa di cui si aveva bisogno. Ma si sa, questi sono gli stessi che contestavano Ranieri.

  • Queste le squadre che son scese in campo:

    INTER (4-2-3-1): Julio Cesar; Maicon, Lucio, Samuel Zanetti; Thiago Motta (1’ st Stankovic), Cambiasso; Pandev (10’ st Balotelli), Sneijder (44’ st Muntari), Eto’o; Milito.

    A disposizione: Orlandoni, Cordoba, Materazzi, Arnautovic.

    All. Mourinho.

    JUVENTUS (4-4-2): Buffon 6; Zebina 5.5, Cannavaro 6, Chiellini 5.5, Grosso 5; Sissoko 4, Felipe Melo 6, Marchisio 6 (32’ st Salihamidzic s.v.); Diego 4.5; Del Piero 5.5 (41’ pt Poulsen 5.5), Iaquinta 5 (27’ st Amauri 4.5).

    A disposizione: Manninger, Legrottaglie, De Ceglie, Camoranesi.

    All. Zaccheroni.

    RETI:

  • La partita

    I bianconeri iniziano bene la gara. Al 1° è subito Iaquinta imbeccato da Zebina a tentare la conclusione, troppo facile però per J. Cesar. Al 2° è Del Piero da sinistra che impegna in tuffo il portiere nerazzurro con un tiro sul secondo palo. Al 5° Marchisio imbeccato da Diego prova il tiro ma spara troppo alto. I nerazzurri impegnano Buffon che salva in tuffo in angolo al 16°, con Maicon che serve T. Motta per il tiro. Del Piero ci prova su punizione al 20° da lontanissimo ma J. Cesar blocca facilmente. Al 31° Sneijder centralmente dal limite prova la conclusione che viene bloccata da Buffon. Sissoko viene espulso al 37° e la gara decolla per l’ Inter, anche se Iaquinta ha un’ occasione al 44° gettata via con un tiraccio facile da parare per J. Cesar. Nella Ripresa Poulsen, entrate per Del Piero dopo l’ espulsione di Sissoko, tenta il tiro al 4° ma sparacchia fuori dallo specchio. Al 9° colossale occasione per Eto’o dopo essersi liberato con un rimpallo di Cannavaro, ma tutto solo davanti a Buffon calcia altissimo. Al 12° Maicon serve Milito che spedisce la palla di poco fuori ad incrociare sul secondo palo. Al 15° su calcio d’ angolo è Cannavaro a provarci di testa, ma J. Cesar blocca. L’ Inter accelera e dopo le occasioni mancate di poco da Samuel, Stankovic, Milito e Snejider trovano la rete al 30° con Maicon che palleggia 3 volte dal limite dell’ area e lascia partire un tiro che supera Buffon in tuffo. Goal bellissimo ma Amauri invece di piazzarsi davanti al terzino interista tenta inutilmente di levargli il pallone lasciandogli lo spazio per il tiro. I bianconeri hanno 2 occasioni sfruttate male da Diego, mentre Balotelli su punizione trova l’ incrocio dei pali al 35°. La partita viene chiusa da Eto’o nel recupero, servito tutto solo in area dal passaggio di Muntari da sinistra. Un 2 a 0 ineccepibile per le occasioni create dall’ Inter nella ripresa, ma gara buttata via dai bianconeri per 2 errori, di Sissoko ed Amauri.

  • Classifica primi posti

    classifica

    Dopo essere stata superata dall’ Inter venerdì sera, la Roma trionfa nel derby grazie alle decisioni di Ranieri, al rigore sbagliato da Floccari ed alle reti di Vucinic e resta in testa al campionato. Il Milan affonda a Marassi con la Samp che prende il largo sulle inseguitrici al 4° posto, visto il pareggio del Palermo a Cagliari. Il Napoli supera la Juventus battendo il Bari al S. Nicola mentre il Genoa è ora a 3 punti dai bianconeri.

    Per commenti, consigli, opinioni scrivi a : Tomas .

    di Tomas