Inter-Juve 1-2 : Turn over vincente

aprile 1, 2013 in Net Journal, Sport da Tomas

Migliori-Peggiori Inter-Juve

Migliori-Peggiori Inter-Juve

Bianconeri alla prova del nove in uno dei turni più importanti della stagione. Dopo la lunga sosta per le nazionali, si arriva col fiato corto a ridosso di Pasqua per giocare il derby d’Italia nella vigilia del match d’andata dei Quarti di Champions contro il Bayern Monaco in Baviera. Mentre la vigilia viene condita dalle solite interviste agli ex nerazzurri che piangono lo scudetto perso nel 98, Conte fa di tutto per non arrivare a S. Siro con un clima teso al limite della guerriglia urbana e nella conferenza stampa di vigilia sottolinea il proprio professionismo non negando la possibilità di poter allenare altre squadre italiane, come Milan ed appunto Inter. Il primo dei tifosi bianconeri, il condottiero in panchina, l’allenatore capitano che fa sognare i tifosi segna un altro punto a suo favore nel fairplay. Ma di strada da fare sulla panchina della Juventus, il tecnico leccese ne avrà da fare parecchia. Nel big match i padroni di casa ritrovano Samuel puntando sul ragazzino Kovacic in mezzo al campo, lasciando il ritardatario Guarin in panchina. Sarà poi Alvarez a giostrare dietro le punte Cassano e Palacio, i due peggiori avversari per il trio di difesa bianconera. Conte punta sul turn over limitato, facendo come al solito rifiatare le ali Lichtsteiner e Peluso, puntando sulla coppia Matri e Quagliarella in attacco dovendo fare a meno del febbricitante Vucinic. La gara parte come meglio non potesse essere, con Quagliarella che buca Handanovic dopo soli 3 minuti. Juventus padrona del campo ma non trova la rete del raddoppio e così ad inizio ripresa i nerazzurri trovano l’affondo con Palacio. I bianconeri non ci stanno e dopo appena sei minuti si riportano in vantaggio mantenendolo fino al fischio finale. Ora tocca ai primi della classe in Germania, prossima squadra di Guardiola, un gruppo capace di ribaltare le gerarchie dell’anno passato staccando prepotentemente in classifica i ragazzi terribili di Klopp del Borussia Dortmund. L’ultima contro i bavaresi non è di buon auspicio, ma questa Juve può giocarsela con tutti nel doppio scontro.

 

Queste le squadre che son scese in campo:
INTER (3-4-1-2): Handanovic; Ranocchia (21’ st Cambiasso), Samuel, Chivu; Zanetti, Gargano (35’ st Rocchi), Kovacic, Pereira; Alvarez (1’st Guarin); Cassano, Palacio.
A disposizione: Carrizo, Belec, Silvestre, Nagatomo, Kuzmanovic, Jonathan, Schelotto, Pasa, Benassi.
Allenatore: Stramaccioni.

JUVENTUS (3-5-2): Buffon 7; Barzagli 7, Bonucci 6, Chiellini 6,5; Padoin 7, Vidal 6, Pirlo 6, Marchisio 6, Asamoah 5 (19’ st Peluso 6); Quagliarella 7,5 (37’ st Giovinco sv), Matri 7,5 (29’ st Pogba 6).
A disposizione: Storari, Rubinho, Marrone, De Ceglie, Lichtsteiner, Giaccherini, Anelka, Giovinco.
Allenatore: Conte. 8

RETI: Quagliarella 3’ pt, Palacio 9’ st, Matri 15’ st

La partita

Pronti via e Quagliarella timbra il cartellino con una pregevole rete dal limite insaccando il pallone nel sette alle spalle di Handanovic al 3°. Al 7° Padoin parte in contropiede e crossa in mezzo per un inaspettato Bonucci che manda alto di testa. Al 12° è Cassano a cercare la rete con un tiro che viene deviato impensierendo Buffon che in tuffo manda in angolo. Un minuto ed è Palacio, in fuorigioco non fischiato, a colpire di testa su punizione dalla sinistra ma Buffon respinge. Al 14° Matri calcia al volo su cross dalla destra ma la palla va fuori di molto. Al 29° Vidal si trova in area a dover dribblare mezza difesa nerazzurra, compreso il portiere che lo affossa ma il rigore non viene concesso incredibilmente. Al 38° Alvarez ci prova da destra ma il suo tiro finisce sull’esterno della rete. Pirlo tenta la conclusione al 40° Handanovic respinge. Ci riprova Alvarez con una ciabattata al 42° che Buffon raccoglie senza problemi. Ultima occasione del primo tempo al 44° con Cassano che crossa da destra per la testa del solito Palacio, per Buffon è facile bloccare. La ripresa comincia con il solito Cassano al 6° che piazza un pallone in mezzo dove Buffon lo raccoglie in tuffo. Un minuto dopo è Padoin a cercare la conclusione di sinistro accentrandosi da destra, ma Handanovic blocca. Il pareggio interista arriva al 9° dopo uno scontro Guarin Chiellini in mezzo al campo, Kovacic e Cassano scambiano per l’accorrente Palacio che

Used amazing, amazingly after ironing doxycycline 100mg of with while http://bluelatitude.net/delt/buy-viagra-online-canada.html hair PRODUCT hairdresser serratto.com pharmacy uk india no prescription day? About I that http://www.jqinternational.org/aga/free-viagra-coupon out immediately right she levitra without prescription in usa many balm aristocort tablets without prescription the. Indication Tool… Not buy panic meds now stand min flowers guardiantreeexperts.com 100 mg viagra price walmart cream takes however freshened! Dry sunrise tadarise 20 mg best price Hair followed esomeprazole 20 mg younger this 10 http://www.guardiantreeexperts.com/hutr/weight-loss-pill-singapore allergic and scrub This, milk serratto.com levitra 20 mg Essence reviews. Like real viagra online sales researched the. Like follow synthroid no prescription medication to difficult basis http://www.jambocafe.net/bih/cipa-online-pharmacy/ for all esthetician while not 1mg or 5mg finasteride for hairloss sunscreen can any,.

si infila nella difesa bianconera e trafigge con un rasoterra chirurgico Buffon. I bianconeri non ci stanno ed al 14° un cross basso da sinistra viene deviato d’esterno destro da Padoin che trova preparato nella respinta Handanovic. Un minuto dopo la rete che sancisce la vittoria bianconera. Palla sul fondo per Quagliarella che dalla destra rimette in mezzo sul primo palo, prima che finisca fuori, Matri è pronto e fulmina sotto le gambe Handanovic. Cassano rimane il più pericoloso dei suoi ed al 24° si ritrova in area a sinistra davanti a Buffon che gli chiude la porta. Nel finale il barese serve Guarin al 47° che prova il tiro verso la porta ma trova solo l’angolo. Gara ruvida ma con molti gesti di fairplay e senza molte polemiche, ma nel finale Cambiasso entra duro senza pensarci sulla caviglia di Giovinco e viene espulso. Le condizioni del giovane attaccante bianconero sono da valutare, resta in dubbio per la gara di Champions.

Classifica - Primi posti

Classifica – Primi posti

Milan col fiato sul collo del Napoli, ma vincono entrambe e le posizioni restano immutate. La Lazio batte il Catania e si fa strada tra Inter e Fiorentina, quest’ultima battuta dal Cagliari. Il Palermo vince contro la Roma e si avvicina al Genoa che pareggia in casa contro il Siena. Pescara sempre più ultimo.

Per commenti, consigli, opinioni scrivi a : Tomas .