Incredibile Toro

febbraio 25, 2008 in Sport da Giovanni Rolle

TORINO – Clamoroso pari fra Torino e Parma. All’Olimpico finisce 4-4, dopo un incredibile rimonta degli uomini di Novellino, che, dopo essere passati in vantaggio con Stellone, incassano quattro reti dagli emiliani, ma, con un’incredibile rimonta, riescono ugualmente a portare a casa un punto.

Un gol segnato in apertura dai granata illude il Toro in una facile vittoria. L’esperta coppia centrale del Parma si lascia sorprendere scoperta su un contropiede dei granata e Stellone può involarsi verso la porta di Bucci, che viene trafitto dall’attaccante torinista, che resiste al tentativo di recupero da parte di Falcone. L’esultanza degli uomini di Novellino è destinata tuttavia a durare poco, perché un maldestro intervento di Natali, nel tentativo di evitare un calcio d’angolo, finisce col favorire Gasbarroni, il quale si destreggia in area granata e fa secco Sereni con un tiro in diagonale. Nel giro di pochi minuti gli emiliani capovolgono le sorti dell’incontro: è ancora l’ex bianconero Gasbarroni a trafiggere per la seconda volta Sereni con una magistrale esecuzione su calcio da fermo. E non è finita, perché prima dell’intervallo i gialloblu vanno in gol ancora due volte, prima con Morrone, che tira fuori dal cilindro una conclusione irresistibile per il portiere granata, quindi con Budan, che trova la strada spianata dopo un errore di Di Loreto, che spiana la strada all’attaccante croato, che batte Sereni per la quarta volta. Nell’occasione il portiere del Torino riesce a toccare il pallone, che si infila però ugualmente alle sue spalle, vanificando la parata dell’ex estremo difensore laziale. Prima del riposo per il Toro arriva almeno il gol di Natali, che, lasciato completamente solo in piena area ospite, riesce ad incornare il pallone del 4-2 sulla punizione calciata da Rosina.

Nell’intervallo Novellino effettua il primo cambio della partita e il Toro si ripresenta in campo per i secondi quarantacinque minuti con Di Michele al posto di Lazetic. Ma è il Parma ad andare vicino alla quinta segnatura, con un giro dalla lunga distanza di Mariga, che si stampa sul palo.

Novellino tenta anche la carta Recoba, inserendo l’ex interista al posto di Corini, con Diana che viene spostato a centro per coprire il posto lasciato vacante dall’ex capitano del Palermo. Ed è proprio sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto dal Chino che nasce il gol di Stellone, che riporta i granata ad una sola lunghezza dagli emiliani. Anche Di Carlo effettua un paio di cambi, gettando nella mischia prima Morfeo e poi Corradi, mentre Novellino tenta l tutto per tutto mandando in campo Ventola al posto di Rosina. Ma è Di Michele a far esplodere l’ex Comunale con il gol del 4-4 che manda letteralmente in visibilio il pubblico di “fede” torinista, che gioisce per il raggiungimento di un pari insperato.

Sulle ali dell’entusiasmo i granata provano a vincere la partita, ma il palo respinge il colpo di testa di Ventola, che aveva incornato su traversone di Comotto.

Archiviata la partita col Parma, l’attenzione di tutti è già rivolta al derby in programma martedì sera, nel quale gli uomini di Novellino saranno chiamati a riscattare la bruciante sconfitta subita nella sfida di andata, con il gol beffa di Trezeguet all’ultimo minuto.

  • TORINO-PARMA 4-4:

    RETI: 11′ pt Stellone (T), 29′ e 32′ pt Gasbarroni (P), 42′ pt Morrone (P), 43′ pt Budan (P), 45′ pt Natali (T), 24′ st Stellone (T), 37′ st Di Michele (T).

    TORINO (4-4-2): Sereni; Comotto, Di Loreto, Natali, M. Pisano; Diana, Corini (19′ st Recoba), P. Zanetti, Lazetic (1′ st Di Michele); Stellone, Rosina (35′ st Ventola).

    In panchina: Gomis, Lanna, Grella, Barone.

    All. Novellino.

    PARMA (4-4-1-1): Bucci; Castellini, Falcone, Couto, D. Zenoni; Mariga, Parravicini (47′ st Cigarini), Morrone, Pisanu; Gasbarroni (30′ st Morfeo); Budan (20′ st Corradi).

    In panchina: Pavarini, Rossi, C. Lucarelli, Reginaldo.

    All. Di Carlo.

    ARBITRO: Ayroldi di Molfetta.

    AMMONITI: Diana (T) e Gasbarroni (P).

    di Giovanni Rolle