In marcia verso la libertà

settembre 1, 2007 in Poesie da Cinzia Modena

Scoprimi

Sostenuto dalla fiducia nella pietra magica del cuore

Svelami

Sotto le vesti che ricoprono la mia statua ancora

Sussurrami

Sottovoce parole che sciolgano le remore ed il gesso

Culla

L’animo che è dentro di me con la luce dei tuoi occhi

Carezza

Le curve del corpo con il tuo mantello e con il tuo profumo

Copri

Con le tue mani l’intesa che si srotola passo dopo passo

statua di afroditeTum tum ta-tum tum tum

La marcia verso la collina segue una strada tortuosa

I tamburi scandiscono il tempo e scaldano gli animi

I guerrieri corrono tra impervi sentieri

e rompono il grano delle pianure con le loro corse indomite

Yehaeah yeahaao yaahaee

Le donne acclamano gli dei propizi

scaldano il fuoco della vita e del cibo per i soldati

I loro figli partoriranno la tribù futura

Il loro fervore sarà miccia per l’uomo conquistatore

Il canto degli dei copre i silenzi ed i respiri degli uomini

penetra nelle menti di coloro che vanno

impregna l’aria di desio e voluttà

segna il passo della tensione con le sue liriche

suonate da un vecchio cieco

in marcia per la libertà…

di c-mod