Il vino ha il suo vocabolario

novembre 7, 2004 in Libri da Adriana Cesarò

Titolo: Vocabolario del vino
Autore: Roberto Rabachino
Casa editrice: Daniela Piazza
Prezzo: nd
Pagine: 224

Vocabolario del VinoDomenica 14 Novembre 2004 ore 14:30 presso lo spazio Regione Piemonte in occasione del Salone del vino 2004 – Lingotto Fiere e Lunedi 15 Novembre 2004 ore 18:30 presso Atrium Citta’ The Tube verrà presentato il libro: Vocabolario del vino – Glossario completo dei termini enologici e descrittivi del vino. Autore: Roberto Rabachino. Editore: Daniela Piazza Editore

Ci troviamo di fronte ad un lavoro di grande spessore, reso semplice e facilmente consultabile dalla profonda conoscenza che l’autore ha del mondo del vino e dell’enologia. La finalità dell’opera, dalle parole dell’autore, è quella di introdurre gradualmente i neofiti del bere ai termini, ai concetti ed ai piccoli segreti del misterioso ed affascinante mondo dell’enologia. Una chiave di accesso per avvicinarsi alla realtà del vino con consapevolezza e con maggiore soddisfazione senza tralasciare le proprie emozioni. Alcune citazioni di Grandi personaggi che hanno parlato di vino possono sicuramente suggerire considerazioni e riflessioni personali sulla saggezza, magia e gusto della preziosa bevanda. Con l’autore interverranno alle presentazioni: Ezio Ercole, vicepresidente dell’Ordine dei giornalisti del Piemonte; Gianni Firera, presidente giornalisti uffici stampa GUS Piemonte; Piera Genta, responsabile Torino e Provincia Associazione Stampa Agroalimentare; Pier Domenico Garrone, presidente Enoteca del Piemonte e l’on. Ugo Cavallera, Assessore Agricoltura Regione Piemonte.

Nota dell’autore

Chi conosce bene il vino e sa descriverne le caratteristiche può sembrare, agli occhi di un profano, un alieno che parla uno strano linguaggio fatto di parole comuni usate però in contesti del tutto inconsueti: profumo etereo, finale aromatico, intensità cromatica, tannini a trama fine, etc.

Visto così il vocabolario del degustatore appare sicuramente un po’ ostico.

La verità è che degustare un vino è attività complessa dove entrano in gioco tanti fattori e soprattutto tante conoscenze e “sensibilità” personali.

Questa premessa non deve spaventare i neofiti del bere.

Per avvicinarsi al mondo della degustazione possono bastare alcune nozioni di base.

Ecco, questo è quello che voglio comunicare.

Da questa introduzione dell’autore si evidenzia immediatamente le finalità dell’opera. Si tratta di un simpatico ed esauriente manuale in forma di vocabolario che risolve tutti gli enigmi che si possono presentare quando si affronta il meraviglioso e misterioso mondo dell’enologia, senza necessariamente dover affrontare un esame da “sommelier”.

Infatti l’augurio finale nella premessa dell’autore è la seguente:

“buona lettura… che il vino vi sia propizio!”

Roberto Rabachino

Torinese, 47 anni giornalista e sommelier. Delegato del Piemonte e Valle d’ Aosta dell’ A.S.A. – Associazione Stampa Agroalimentare, gruppo di specializzazione dei giornalisti di settore. Responsabile piemontese della F.I.S.A.R. Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori. Laureato in Scienze delle Comunicazioni e in Scienze Analitiche sensoriali Master di specializzazione in Giornalismo. Direttore responsabile della storica rivista di enologia, gastronomia e turismo “Il Sommelier “. Conduttore, ideatore e curatore dei testi di importanti trasmissioni enogastronomiche nazionali. Autore di 11 libri di enologia e gastronomia libero Docente alla Facoltà di Scienze Enogastronomiche dell’ Università di Lugano.

di Adriana Cesarò