Il signor Scarpone | Sudate Carte Componimenti poetici I edizione

gennaio 27, 2003 in Sudate Carte da Redazione

Lo incontrai per caso
e fui subito presa per il naso,
Dall’odore che la sua pelle emanava
Capii che mai si lavava
Non avrei mai pensato di averlo a lezione
Il solo pensiero mi avrebbe fatto rinvenire la colazione
Scrisse sulla lavagna a destra e a manca
finché il sudore gli discese fino all’anca.
Brillarono i lunghi capelli tutto ad un tratto
Rendendolo brutto come un ratto
Ma ecco una mosca sulla sua pelle
Fece sì che si scrollasse la chioma ribelle
Schizzarono piccoli prismi tutto d’intorno
Creando sfavillanti giochi di luce
Che fecero da schifoso contorno
All’esercitatore truce.

di Laura Omero