Il pollice dello sciatore

marzo 15, 2002 in Medley da Redazione

25411(1)Nello sci, dopo il ginocchio, l’articolazione più frequentemente colpita da infortuni è quella del pollice, tanto da coniare questa entità clinica. Questa lesione si verifica abitualmente durante una caduta mentre la mano stringe l’impugnatura del bastoncino da sci: quest’ultimo agisce come leva di forza che può divaricare il pollice stirando o strappando il legamento collaterale ulnare (LCU) che lega la base del pollice con le adiacenti ossa carpali.

Il laccio del bastoncino al polso e sotto il pollice chiaramente sollecita la lesione. Per evitare questo, utile metodica preventiva sarebbe quella di cercare di abbandonare i bastoncini nella caduta, cosa comunque non sempre facile.

Il sintomo principale della lesione è il dolore, localizzato alla base del pollice, internamente. Tale dolore si accentua con le manovre di abduzione del pollice (tirare verso l’esterno).

La presenza di gonfiore ed ecchimosi, rappresentata da una zona bluastra in sede del trauma, è indice di maggiore gravità. Si può infatti arrivare anche ad un danno da strappamento con conseguente frattura della base della falange.

Questa lesione quindi non va assolutamente trascurata in quanto può causare varie complicanze, fra cui il dolore persistente con difficoltà dell’uso dell’articolazione: lassità cronica legamentosa, cioè debolezza articolare, che si traduce in una maggiore predisposizione ad ulteriori traumi e ad una netta difficoltà nel compiere il gesto sportivo.

Il trattamento più comunemente usato è rappresentato dalla immobilizzazione in stecca, gesso, o tutore per tre/quattro settimane, seguita da adeguato ciclo riabilitativo.

Nel caso di lesioni più serie, può essere necessario l’intervento chirurgico, che consiste nella sutura del legamento o nella sintesi del frammento osseo distaccato, seguito da immobilizzazione in gesso e rieducazione.

Trascurare una tale distorsione inoltre comporta l’instaurarsi precoce di un inevitabile processo artrosico.

La pubblicazione di questo articolo rientra negli accordi di partnership tra il nostro magazine e Cidimu.it, sito specializzato nella diagnostica e medicina on line.

di Dott. A. Bertelli