Il Palio di Asti 2017 va a San Lazzaro

settembre 18, 2017 in Attualità, Net Journal da Simona Margarino

Ed infine un´altra edizione del Palio di Asti, nel suo cinquantesimo anniversario, si è conclusa ieri sera con la vittoria del Borgo San Lazzaro e il ritorno del drappo da Nizza (vincitrice nel 2016) ad Asti.

Come tutti gli anni la corsa ha avuto luogo in Piazza Alfieri e ha visto il fantino Giuseppe Zedde detto Gingillo tagliare il traguardo per primo, seguito a ruota da San Martino San Rocco, Torretta, Don Bosco, Cattedrale (cavallo scosso), Canelli, Nizza, Moncalvo, San Secondo (scosso).

L´evento è stato preceduto dall´usuale corteo storico. La sfilata, che si snoda tra le vie del centro, racconta la gloriosa storia medieval della Città, quando Asti era un importante crocevia e centro abbiente in cui la ricca borghesia cittadina era formata da casanieri, ovvero i banchieri delle casane, gli istituti di credito su pegno locale, che nel medioevo erano famosi un po’ in tutta Europa.

Nel corteo ogni gruppo è preceduto dal Vessillifero che porta i colori del Borgo, Rione o Comune, cui seguono i figuranti in costume a rievocare svariati appuntamenti del passato. A lavorare agli abiti, sin dall’inverno precedente, pensano gli storici e le sarte di ciascun comitato. Nulla è infatti lasciato al caso: tessuti, fogge e accessori, acconciature e attrezzature vengono creati per raggiungere il più alto livello di realism e correttezza storica, se così si può dire. I costumi, fedeli riproduzioni d’epoca, escono dale mani delle locali sartorie borghigiane ispirandosi a dipinti e affreschi di età medieval, impiegando talora per un solo costume di dama sino a dodici metri di velluto.  

Forse un giorno la tranquilla cittadina che oggi è Asti tornerà allo splendore dell´epoca delle 100 torri, la bella e potente città in cui il bolognese Pier de’ Crescenzi scrisse il Liber Ruralium Commodorum, letteralmente “Trattato pratico di agricoltura“, il realtà il più celebre trattato di enologia prodotto nel medioevo in Italia.

https://paliodiasti.com / FB: https://www.facebook.com/paliodiasti/ / Su 400asa.it oltre 80.000 fotografie di Vittorio Ubertone e tutte le foto del Palio di Asti, Feste di San Secondo e Sbandieratori dal 2001… http://www.400asa.it 

fotografia di Vittorio Ubertone http://www.saporidelpiemonte.net

Ultime edizioni del Palio: 2011 San Damiano; 2012 San Martino-San Rocco; 2013 Torretta; 2014 Santa Caterina; 2015 San Paolo; 2016 Nizza; 2017 San Lazzaro