Il Museo Poldi Pezzoli in Rete

giugno 17, 2001 in Medley da Claris

24681Contenuti interessanti (ed è ovvio, vista l’autorità del museo), impatto visivo d’effetto, ma non caotico, navigabilità semplice e veloce: insomma tutti i requisiti, secondo gli esperti del settore, affinché il sito possa incontrare il favore dei naviganti. Inizia bene l’avventura on line del museo Poldi Pezzoli di Milano.

Il sito nasce dall’incontro tra due istituzioni attive nella tutela dei beni artistici e attente al dialogo tra i vari attori del mondo dell’arte: il Museo Poldi Pezzoli, prestigiosa istituzione milanese aperta ad accogliere la sfida delle nuove tecnologie, e la Fondazione IBM Italia, da anni impegnata nella valorizzazione del patrimonio culturale italiano, attraverso un utilizzo creativo delle moderne tecnologie. Scopo della collaborazione è stato creare un ambiente virtuale complementare alla visita al museo, caratterizzato da forte interattività, in grado di fornire una prima occasione di ingresso alla casa-museo e uno strumento di approfondimento della collezione Poldi Pezzoli.

Il sito, interamente navigabile anche in lingua inglese, è frutto di più di un anno di lavoro di un gruppo formato dallo staff scientifico del museo e da esperti della Fondazione IBM Italia. Per l’interfaccia grafica ha offerto la propria consulenza Italo Lupi, che da anni cura l’immagine del museo. Navigando nel sito sarà possibile non solo conoscere la storia, le collezioni, le opere e le sale della casa-museo, ma essere informati di tutte le iniziative, i convegni, i corsi, le conferenze, i concerti e le attività quotidiane del Poldi Pezzoli.

All’utente viene offerta inoltre un’ampia gamma di servizi: dalla prenotazione di una visita guidata, alla richiesta di una pubblicazione, alla prenotazione di un oggetto in vendita al museum shop. Gli addetti ai lavori, in particolare, potranno mettersi in contatto direttamente con la biblioteca e la fototeca, consultare le schede delle opere tratte dai cataloghi scientifici del Museo, essere aggiornati su studi, ricerche, restauri e sulle ultime acquisizioni.

Appositamente pensata per coinvolgere il pubblico è la sezione commento del mese, che manda in rete la testimonianza di un esponente del mondo artistico o culturale, sul museo, su una sua opera o su un tema ad esso collegato. A questa testimonianza chiunque potrà aggiungere il proprio commento o riflessione. I diversi commenti on-line sono volti a stabilire quindi un vero e proprio forum sull’argomento.

Un’ulteriore parte del sito è dedicata ai sostenitori del Museo. In questa sezione il Poldi Pezzoli, oltre ad informare il pubblico sulle modalità per promuovere e appoggiare le iniziative del museo, illustra le numerose possibilità di collaborazione e soprattutto ringrazia coloro che, privati o aziende, hanno dato il loro generoso contributo alla vita del museo.

Appuntamento, dunque, on line per incrementare il forum, ma se potete non mancate una visita reale al museo, almeno in occasione del prossimo grande evento autunnale, ‘Omaggio a Beato Angelico’, dal 19 settembre: come sempre, di persona, le opere d’arte regalano sensazioni e magie particolari.

di Claris