Il cuoco Andrea Zanin all’Italian Fair di Tokio

ottobre 1, 2008 in Ricette da Barbara Novarese

Dal 4 al 15 ottobre, Andrea Zanin, cuoco e maestro pasticcere rappresenterà l’Italia per il festival “Italian Fair” organizzato a Tokio da ISETAN, che ogni anno celebra le prelibatezze italiane sia dolci che salate.

Andrea ZaninEsiste qualcosa di più prelibato, raffinato, sano ed appetibile della cucina Italiana?

Quante altre specialità provenienti dal resto del mondo possono reggere il confronto con i deliziosi piatti mediterranei, quasi leggendari?

Ancora una volta siamo invitati a dimostrarlo ed ancora una volta accettiamo la sfida: quest’anno, il nostro rappresentante sarà Andrea Zanin che porterà un assaggio d’Italia (ed in particolare del Veneto) nella manifestazione che si terrà a Tokio dal 04 al 15 ottobre. Il festival è organizzato da ISETAN, la più grande catena di centri commerciali dell’Asia, che ogni anno celebra le prelibatezze italiane sia dolci che salate.

Come già accadde con i suoi predecessori, Marchesi, Iaccarino, Vissani e Uliassi, il cuoco e membro dell’Accademia dei Maestri pasticceri si cimenterà nell’arte del gusto, per stupire con piatti golosi il popolo del Sol Levante.

Ma, poiché, Andrea Zanin non è solo abile nella preparazione di squisiti dolci, darà prova di essere un ineccepibile cuoco attraverso un misto culinario da farci invidiare i palati nipponici che potranno gustarsi tali delizie.

Dalla polenta gialla con baccalà mantecato all’olio extra vergine di oliva con ristretto di basilico alla caprese, dagli scampi in saor con baicoli croccanti alla parmigiana, dal fegato alla veneziana alle seppie con il nero accompagnate da cubi di polenta fritta. Ma la vera meraviglia deve ancora arrivare… tiramisù veneziano con ristretto di espresso, crema leggera al limone con limoni freschi, mousse ai due cioccolati con pan di spagna al cacao, crema alla vaniglia Madagascar con frutti di bosco, albicocca e vaniglia con stroisel di mandorla, biscotti tradizionali veneziani Xaeti (a base di farina di polenta gialla molto fine e uvette), Esse Buranei (tipico biscotto al burro dell’isola di Burano) e la cioccolata, in tre tipi di tavolette: al cioccolato bianco biologico del madagascar al 40%, la Grand Cru monoorigine criollo venezuela 70%, e la tavoletta al cioccolato al latte Manjary al 40 %.

… beh, non so cosa ne pensate voi ma lo attenderò con ansia in terra veneziana, nella caffetteria attigua al Teatro La Fenice di Venezia, di cui è gestore.

di Barbara Novarese