Il Carnevale che non ti aspetti

gennaio 2, 2019 in Punti di Vista da Simona Margarino

In Italia siamo abituati ad associare il Carnevale a Viareggio o Venezia. Eppure esistono mille altri luoghi in cui assaporare la tradizione del travestimento.

In Germania una grande e benevola rivalità esiste tra i Carnevali di Colonia (Köln) e Düsseldorf che cominciano a Novembre e raggiungono il loro culmine prima con il Weiberfastnacht -in cui le donne tagliano cravatte e stampano baci sulle guance degli (s)fortunati- e poi nel Rosenmontag. Tutti gli anni, infatti, nella giornata del “lunedì delle rose” (precedente il mercoledì delle Ceneri), le due città si sfidano in due-tre ore di sfilate di carri allegorici, fra allegre o sarcastiche parodie di eventi polici e culturali, personaggi in costume variopinti, bande di musicanti.

Anche gli innaggiamenti differiscono. A gridare “Helau” o “Kölle Alaaf“ già si capisce da che parte si stia. Guai a confornderli! È come bere una birra Alt o una Kölsch, si sta con l´una o con l´altra, ma è assolutamente impensabile, un vero tabù, ordinare in una Biergarten la bevande della rivale. Si rischia grosso.

Ad accomunare i due carnevali in un simbolico gemellaggio caritatevole è solo il lancio di dolci dei manifestanti sugli spettatori ammattiti che si spingono pur di riempire borse intere di cioccolatini, caramelle, orsetti gommosi e qualsiasi altra cosa cosa piombi tra le mani, i piedi (propri o del vicino), sulla testa o addirittura sui balconi per gli spettatori più sfaticati. La tradizione vuole che si prenda posto sulla strada ad aspettare rigorosamente con una tracolla vuota pronta a strabordare. Non solo bambini, si badi bene. Ma che dire… Carnevale è pur sempre una festa per tutti.

 CARNEVALI

DÜSSELDORF: https://www.karneval-in-duesseldorf.de/

KÖLN: https://koelnerkarneval.de/