I True Blue allo Zoo Bar

gennaio 4, 2002 in Spettacoli da Redazione

25262C’eravate al mitico stadio Comunale nel settembre 1987, al primo grande happening musicale della storia torinese con fans provenienti da tutta Italia?

C’eravate perché incuriositi dalla cantante e show girl del momento, attratti dalla sua voce, dai suoi improvvisi cambi d’abito e dai suoi look irridenti? O eravate lì solo perché si trattava di un evento di cui tutti parlavano, radio e tv, ed allora non poteva essere perso, soprattutto se la protagonista porta un cognome italiano ed è una di quei tanti nipoti d’Italia che hanno fatto fortuna nel mondo?

Io c’ero, in fuga da un esame di riparazione (già, allora c’erano pure quelli), con mille scuse strane per genitori preoccupati solo della scuola e mille trucchi per i soldi del biglietto…

Io c’ero e ne è valsa la pena, perché l’entusiasmo contagioso per tutto il pomeriggio, l’atmosfera di festa e socializzazione con ragazzi e ragazze di tutta Italia non la potrò dimenticare…

E poi Lei, diva allora imitata da noi ragazzotte nemmeno maggiorenni… che vedevano in lei la libertà, la sfrontatezza più che il successo… Che, per altro, a ben vedere, la maggior parte dei critici pronosticava passeggero e fatuo… Ed invece Madonna di dischi ne ha incisi ancora tanti, e soprattutto venduti e nelle hit parade si è trovata ancora mille volte in vetta, delle hit così come al box office, con film strampalati e musical di rispetto (Evita su tutti).

Quel concerto, con le sue canzoni mitiche, da Like a virgin a True Blue, resta comunque nella memoria degli adolescenti di allora e di tutti quelli che a Madonna si sono avvicinati negli anni successivi.

Adesso abbiamo in casa, in Piemonte, la possibilità di riascoltare la band, di rivivere quelle atmosfere, con i “True Blue”…

Il gruppo nasce da una chiacchierata fra amici, compagni d’avventura di una band pinerolese chiamata “MaxOil” attiva da più di dodici anni… Comune la passione per la musica dal vivo, comune il desiderio di offrire, al peraltro già ricco carnet delle tribute bands, un progetto nuovo, dalla caratteristica di voler rivivere un periodo ormai passato della musica, la Madonna degli anni ottanta…

True Blue ripropone il meglio della “Material Girl” di quel periodo, riproducendo fedelmente lo show del tour “Who’s That Girl” con tanto di costumi e scenografie… Il tutto è incredibilmente coinvolgente ed apprezzato, visto il successo delle prime date della band, dal debutto il 1° novembre come supporter dei Discoinferno al BierFest al Parco della Pellerina (Torino), alla prima ufficiale giovedì 15 novembre al RoadHouse Cafè Classic di Roletto, al mitico Capodanno al Palazzetto dello Sport di Boves, con i Discoinferno, Fratelli Sberlicchio, Pastina & Band.

Ed allora stasera tutti allo Zoo Bar di c.so Casale perrivivere gli slogan di una generazione di “Madonnari”, col ricordo ancora fresco dei pizzi e dei crocifissi: “Ciao Italia, ciao Torino, hallo everybody! Siete kaldi??”

True Blue in concerto

Zoo Bar – C.so Casale, Torino

venerdì 4 gennaio 2002

Informazioni: www.trueblue-band.com – [email protected]

True Blue: la formazione

Alessandra “Alea” Ambricco – voce

Gianluca Nardelotto – chitarra – (MaxOil)

Marco Vaira – batteria – (MaxOil)

Paolo Bruno – basso – (MaxOil e Discoinferno)

Paolo Gambino – tastiere – (Discoinferno)

Andrea Pollo – chitarra – (Zia Pia)

di Anna Maria