I luoghi delle parole sono a Chivasso

ottobre 2, 2007 in Attualità da Claris

luoghi parole

Tutto è in fermento a Chivasso. La cittadina alle porte di Torino ospita infatti, da oggi al 7 ottobre, la IV edizione del Festival internazionale di letteratura “I luoghi delle parole”, evento che si svolge sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, con il patrocinio del Ministero per gli Affari Esteri e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Il Festival, che l’anno scorso ha visto la presenza di più di 10.000 persone, animerà in questa settimana sia i luoghi cittadini della vita quotidiana (piazze, caffè, bar, biblioteche, scuole, stabilimenti industriali, etc), sia quelli istituzionali (Palazzo Einaudi e il Teatrino Civico).

Filo conduttore dell’edizione del 2007 è la Scienza/Fantascienza che viene indagata attraverso incontri e dibattiti con scrittori del genere. Come ogni anno, inoltre, c’è una dedica a un personaggio della nostra letteratura. Quest’anno tocca a Primo Levi, di cui ricorre il ventennale della scomparsa. In onore a questa grande figura di scrittore e scienziato in grado di mescolare il talento letterario a un’innata vocazione di chimico, Piero Bianucci, Giovanni Tesio, Emanuela Arata, e Claudio Gorlier discutono oggi, martedì 2 ottobre, sul rapporto fra scienza e letteratura; Ernesto Ferrero, invece, incontrerà il pubblico, sabato 6 ottobre, per tratteggiare ed analizzare l’opera dello scrittore; a cui, infine, sarà dedicato uno studio teatrale, domenica 7 ottobre, a cura di Gianni Bissaca.

Il tema Scienza/Fantascienza sarà protagonista di tutte le giornate del festival con incontri e dibattiti. Saranno ospiti di questa sezione, oltre al professor Tullio Regge che terrà una lectio magistralis, giovedì 4 ottobre, sull’infinito, Giorgio Celli e Luca Mercalli che incontreranno rispettivamente il pubblico sabato 6 e domenica 7 ottobre, Luca Novelli, Daniele Jalla, Federico Focher, Massimo Mongai, Luca Masali, Valeria Del Gamba, Paolo Mazzarello, Gianfranco Viviani, Tullio Avoledo, Richard Morgan, Alberto Ostini, Maurizio Tamburini, Daniele Gauthier, Vittorio Marchis, Stefano Sandrelli e Marina Rota e Diego Barbera (curatori di una videointervista a Carlo Fruttero che verrà proiettata sabato 6 ottobre).

luoghi paroleAnche quest’anno la manifestazione prevede una sezione dedicata a un Paese ospite: l’Irlanda, con incontri di autori d’eccezione fra cui Morag Prunty, Michael Collins, Claudia Carrol, Diego Tronca ed eventi artistici, musicali e cinematografici legati alla cultura celtica. Per l’occasione è stato allestito all’interno di Palazzo Einaudi un Pub irlandese, che apre le sue porte tutte le sere, per ospitare concerti, letture teatrali e incontri con gli scrittori. Alla realizzazione di tale “gemellaggio” letterario hanno collaborato ufficialmente il Ministero dei Beni Culturali italiano, il Ministero degli Esteri e l’Ambasciata d’Irlanda in Italia.

Il Progetto scuole, fiore all’occhiello del festival, coinvolge oltre 4.500 studenti di ogni età. Il programma prevede incontri con scrittori, studiosi e giornalisti, letture animate, spettacoli teatrali e laboratori di scrittura creativa. Ad incontrare i ragazzi saranno, Paolo Grugni, Joshua Doder, Anna Genni Miliotti e Cinzia Ghigliano, Marco Tomatis, Alessia Tucci, e tanti altri.

Tra le altre cose, oggi è stata inaugurata la mostra “I valori della Costituzione” di Emanuele Luzzati e Roberto Piumini (in collaborazione con la casa editrice Sonda e la Croce Rossa Italiana) ed è stato presentato Il grande libro della Costituzione Italiana.

Infine, da giovedì 4 a domenica 7 ottobre, verrà allestita nel centro storico di Chivasso una mostra-mercato di libri, con due sezioni speciali: una riservata alla letteratura per bambini e ragazzi e una alla letteratura irlandese.

Anche per questa edizione è prevista la realizzazione di un volume che racconterà, attraverso testi e immagini, le giornate del Festival, con lo scopo di conservare la memoria dei momenti più importanti e di promuovere la manifestazione presso il pubblico e gli operatori del settore.

La manifestazione è organizzata dalla Fondazione Novecento in collaborazione e con il sostegno del Comune di Chivasso, della Regione Piemonte e della Provincia di Torino.

Come spiegato nella conferenza stampa dal sindaco di Chivasso Bruno Matola, “la capacità del festival è di inserirsi e arricchire il programma culturale della città di Chivasso su cui la politica locale punta da alcuni anni come mezzo di crescita economica e culturale”.

I luoghi delle parole – IV edizione del festival internazionale di letteratura

2-7 ottobre 2007

Chivasso (To)

www.luoghidelleparole.it

di Claris