GrinzaneNews

marzo 14, 2005 in Attualità da Stefano Mola

SCRITTORI IN PUGLIA

Una della cose che può fare la letteratura è spostare il punto di vista. Mettere i nostri piedi dentro scarpe diverse e farci camminare su sentieri inesplorati. Mescolare elementi chimici mai prima venuti a contatto, per stare a vedere cosa viene fuori. Ad esempio, cosa potrà pensare un russo dentro un villaggio rupestre, di quelli scavati nella roccia delle gravine di Ginosa, Laterza, Massafra e Mottola, in Puglia? Questa però non è una storia, ma un fatto vero che potrà fare da scintilla per delle storie. L’alchimista è il Premio Grinzane, che insieme alla Regione Puglia promuove il quarto appuntamento di Scrittori in Puglia. Che cos’è? Si prende uno scrittore straniero. Lo si ospita nella splendida e mediterranea regione. Si aspetta, e poi si legge quello che la terra ha ispirato. Dall’1 al 13 Marzo è toccato allo scrittore russo Vladislav Otroshenko.

Sono in fase di pubblicazione le opere scritte dallo scrittore spagnolo Alfredo Conde, ospite della Valle d’Itria nel periodo compreso dal 4 al 16 novembre 2003, da Mempo Giardinelli, scrittore e giornalista argentino che ha visitato il Parco Nazionale del Gargano e il Subappennino Dauno dal 1 al 12 febbraio 2004, e da Björn Larsson, autore svedese tra i più noti nel panorama letterario contemporaneo, che ha soggiornato nel Salento dal 12 al 25 febbraio 2004.

Vladislav Otroshenko, ha viaggiato in un mondo arcaico, visitando le case grotta, le stalle, le necropoli e le basiliche scavate e affrescate dai monaci basiliani che, per sfuggire alle lotte iconoclaste d’Oriente, si erano rifugiati in Puglia vivendo con i contadini e i pastori delle gravine. Il suo tour si concluderà con la visita di Grottaglie e Taranto.

SCRIVERE LE OLIMPIADI

Che lo sport possa essere un grandissimo motore narrativo, in senso assoluto e non di nicchia, lo dimostra splendidamente Million Dollar Baby. Un film sul pugilato, o un film sulla vita, sulla lotta per affermare e affrancare noi stessi, per ritrovare rapporti umani? Andate a vederlo.

Noi, qui in Italia, con tutto il parlare che facciamo di calcio, non è abbiamo prodotto molto di letteratura e cinema sullo sport. Ecco un’occasione per rimediare. La Stampa e il Grinzane, in occasione delle Olimpiadi di Torino 2006, promuovono il concorso dal titolo Scrivere le Olimpiadi. Ovvero, scrivete testimonianze o racconti su questo mondo ricco di miti, leggende, significati. Perché lo sport è il nostro specchio.

Due sezioni: la prima per chi ha tra i 14 e i 25 anni; la seconda per agli adulti senza limiti di età. Lunghezza? 2-3 cartelle. Quando? Entro il 10 agosto 2005 (date un’occhiata al regolamento e alla nuova veste del sito del Grinzane).

Giuria prestigiosa: Presidente, Marcello Sorgi (direttore de La Stampa); Niccolò Ammaniti e Giuseppe Culicchia (scrittori); sportivi: Stefania Belmondo, Fabio Capello e Piero Gros; giornalisti: Roberto Beccantini e Massimo Granellini. E poi le autorità: Evelina Christillin , Vice Presidente Vicario di Torino 2006, Mario Pescante, Sottosegretario di Stato per il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e Giuliano Soria, Presidente del Premio Grinzane Cavour.

I 12 migliori elaborati per ciascuna sezione verranno pubblicati su La Stampa da ottobre a novembre 2005. I lettori de La Stampa voteranno i racconti attraverso la compilazione di un tagliando originale. I due migliori testi per ciascuna sezione scelti dalle due giurie (giuria del concorso e giuria dei lettori) riceveranno un premio di 2.000 euro.

PROGETTO GIOVANI RAI-GRINZANE

Spesso critichiamo la scatola con le immagini dentro. Ma è inutile fare gli snob, fingere di ignorarla, oppure limitarci a sputarci su. Meglio riflettere, e magari farsi venire delle idee per farla bene. Questo progetto-concorso propone a chi è nato nell’era video una sfida: ideare un format da presentare a una giuria di esperti. L’idea più interessante e innovativa in televisione ci andrà davvero. Ci penserà la Rai, grazie al Centro Produzione di Torino.

Tra marzo e dicembre 2005, i ragazzi avranno l’opportunità di incontrare i protagonisti della televisione in cinque lezioni aperte: un autore, un regista, uno scenografo, un conduttore e un produttore. Ovvero Milly Carlucci, Paolo Beldì, Carlo Conti, Bruno Voglino, Giovanni Licheni, Alida Cappellini, Massimo Giletti, Giampiero Raveggi, Paolo Taggi e Massimo Cinque.

LA CAMPAGNA D’EGITTO DEL GRINZANE

Ebbene si, anche una scuola egiziana nelle giurie del Grinzane. C’è un luogo migliore in cui festeggiare del museo Egizio? In più, presentando un giallo che proprio da lì prende le mosse?

Ebbene, lunedì 14, alle 18:30, al Museo Egizio, ingresso libero fino a esaurimento dei posto disponibili, il nuovo romanzo di Piero Soria,La ragazza francese. Ne parleranno con l’autore Giuliano Soria, presidente del Premio Grinzane Cavour e Alain Elkann, presidente della Fondazione Museo delle Antichità Egizie di Torino.

di Stefano Mola