Grease a Torino

novembre 19, 2001 in Spettacoli da Stefania Martini

25097(1)Per la stagione ‘Fiore all’occhiello’ va in scena sul palcoscenico del Teatro Nuovo (causa ristrutturazione del Teatro Alfieri) “Grease”, il musical firmato da Warner Casey & Jim Jacobs che è un successo a Broadway dal giorno del suo debutto, avvenuto il 14 febbraio 1972.

Lo spettacolo approda a Torino con un cast completamente rinnovato rispetto a quello che ha avuto un grandissimo successo a Milano nelle passate stagioni e che vedeva come protagonisti Lorella Cuccarini e Giampiero Ingrassia.

Il regista è Saverio Marconi, il coreografo Franco Miseria e nel ruolo dei protagonisti della storia, Danny e Sandy, Michele Canfora e Simona Samarelli, accompagnati da altri 14 personaggi, tutti ragazzi bravissimi e giovanissimi (l’età media dei ballerini è 23/24 anni!!!).

Ma com’è nata l’idea di raccontare una storia d’amore e brillantina ambientata in un collage americano, immerso nell’atmosfera degli anni ’50, tra rock ‘n’ roll sfrenato e dolci melodie?

Ecco come Jim Jacobs ricorda quei momenti: “Fu a Chicago, Illinois, intorno a marzo – aprile 1970. Ad un party, quasi per gioco, tirai fuori alcuni dei miei vecchi 45 giri degli anni ’50. Queste canzoni apparvero subito alquanto datate rispetto al funk psichedelico degli anni ’70, ma allo stesso tempo rappresentavano un cambiamento di velocità contro la melodia ripetitiva che tanto andava in quei giorni. E fu così che proposi a Warren Casey la mia bizzarra idea: un musical a Broadway che utilizzasse la musica degli ultimi anni ’50. Warren sollevò la più ovvia delle domande: “Grandioso, ma di cosa tratterà lo spettacolo?” Qualche birra più tardi, l’idea mi balenò in mente: un salto indietro ai tempi d’oro del rock ‘n’ roll in una scuola superiore frequentata da giovanotti imbrillantinati e relative fidanzate.

Un ritorno ad un genere di vita che appariva centrato sulle acconciature (oleose e appiccicose), sul cibo (economico, grasso, tutto hamburgers e molli patatine fritte), su favolose automobili fuori serie (sporche e infangate) e su qualsiasi altra cosa “unta”; decisi così di chiamarlo “Grease”. Inizialmente Warren non prese sul serio la cosa, asserendo che poteva essere solo un sogno, ma poi, quando venne licenziato dal suo impiego di direttore di filiale in svariati negozi, decise di sedersi alla sua macchina da scrivere ed abbozzò una prima stesura della scena del pigiama party. Iniziò così la nostra collaborazione nel creare una storia che prendeva in giro tutti quei film hollywoodiani che celebravano il rock ‘n’ roll degli anni ’50. Warren (un ex insegnante di scuola superiore) scrisse i testi delle canzoni che parodiavano i suoni primitivi dei primi rockers mentre io (un ex studente imbrillantinato degli anni ’50) composi le melodie imitando gli originali. Un fatto poco noto: Grease è probabilmente l’unico grande spettacolo di Broadway interamente composto su chitarra.

Ma la caratteristica principale di “Grease” è DIVERTIRSI!

E allora sedete, rilassatevi e buon divertimento! “Grease” è una celebrazione, una festa delle migliori; era divertimento allora e lo sarà ora.”

Grease

Dal 20 novembre al 2 dicembre.

Teatro Nuovo, Corso Massimo d’Azeglio 17, tel.011.6500.200.

Prenotazioni e Biglietteria

Teatro Alfieri, Piazza Solferino 2, tel. 011/5623800

Teatro Erba, Corso Moncalieri 241, tel. 011/6615447

Teatro Gioiello, Via C.Colombo 31 bis, tel. 011/5805768

di Stefania Martini