Grazie Rettore!

febbraio 1, 2002 in il Traspiratore da Redazione

25341Il prof. Rodolfo Zich ha lasciato la carica di Rettore del Politecnico di Torino, dopo 14 anni e quattro mandati, il 1° ottobre scorso. La redazione de Il Traspiratore, nel riportare le parole di commiato dell’illustre professore, desidera ricordarlo con simpatia, ma soprattutto sentitamente ringraziarlo per aver svolto in maniera esemplare l’oneroso incarico e le numerose docenze (campi elettromagnetici in primis…). In questi anni il Politecnico si è profondamente trasformato; non tocca a noi, uomini del domani, elencare le numerose e positive innovazioni, ma ci sembra giusto citarne una: l’introduzione del fondo per le attività culturali degli studenti.

Ecco la sorgente, sette anni fa (a metà del mandato Zich), della nascita de Il Traspiratore e la fonte grazie alla quale continua oggi ad essere pubblicato, dando luce alla passione dei tanti studenti che vivono questo magazine come una possibilità di aggregazione e formazione culturale nel tempo libero (poco!) tra lezioni ed esami.

Gli anni trascorsi come Rettore sono stati bellissimi ed estremamente interessanti. E’ stata un’esperienza che ho vissuto molto intensamente e che mi lascia grande soddisfazione. Negli ultimi dieci anni ci sono stati profondi cambiamenti che hanno trasformato ovunque nel mondo la concezione stessa della formazione e della ricerca nonché, a livello italiano, il posizionamento dell’Università nel sistema pubblico.

Abbiamo affermato l’autonomia dell’Ateneo rafforzando notevolmente l’interazione con il sistema socio-economico e il profilo internazionale: le entrate sono raddoppiate, il valore dei contratti di ricerca è aumentato del 250%, le tasse universitarie degli studenti sono meno del 10% delle entrate e i finanziamenti pubblici ordinari solo il 53%, il rapporto spese fisse su entrate si è ridotto dal 66,3% al 43%, la superficie è aumentata del 50%, senza parlare degli accordi e delle intese nazionali ed internazionali, con imprese ed istituzioni, che hanno permesso di potenziare l’offerta formativa e attrarre oltre 24.000 studenti, quasi il doppio rispetto a 10 anni addietro.

Quattordici anni fa eravamo un’ottima università e oggi lo siamo ancora di più: il Politecnico di Torino si confronta sul mercato della formazione e della ricerca e sotto il profilo gestionale con i migliori atenei internazionali. Adesso voglio: concentrare le mie energie per lo sviluppo delle ICT nell’area torinese, nel quadro di Torino Internazionale e attraverso l’istituto M. Boella di cui sono Presidente e che è stato fondato dal Politecnico di Torino e dalla Compagnia di San Paolo proprio per avviare un motore in grado di aggregare intelligenze e risorse per potenziare le ICT ed il loro ruolo trainante nello sviluppo socio-economico. [prof. Zich]

Il Traspiratore si associa ai plausi di benvenuto al prof. Giovanni del Tin, nuovo Rettore, e gli augura di far raggiungere al Politecnico di Torino i prefissati “nuovi traguardi di eccellenza nella formazione e nella ricerca”.

Il Traspiratore – Numero 33

di redazione