GOOGLE MAP

novembre 5, 2010 in Medley da Meno Pelnaso

Devo andare da qualche parte? Devo controllare un indirizzo? Devo programmare un viaggio?

Voglio vedere dove andrò a dormire, mangiare, fare il turista?

Voglio semplicemente far finta di viaggiare senza alzare il mio culo di pietra dalla comoda poltrona sfondata?

Allora vado su Google Map.

Ma che meravigliosa invenzione!

Noi che siamo stati allevati con le “favole” di Philip K. Dick, recitando le tre leggi della robotica dalla bibbia di Asimov prima di andare a dormire, facendo merenda a base di fette di “Star Trek” spalmate di “Guerre Stellari” con un paio di cucchiaiate di Alien e un bel tazzone di “Blade Runner”, sognavamo di muoverci con il teletrasporto quando ancora non sapevamo ancora andare neppure la bicicletta e di parlare con un ologramma prima di possedere un cellulare.

Oggi, finalmente, possiamo correre “virtualmente” per le strade New York, andare in un caffè a Sidney, sbirciare in una vetrina di Parigi e sorvolare a bassa quota la piana di Giza muovendoci sulla tastiera di un semplice portatile.

Tutto grazie al servizio “Street View” di Google Map.

Poi, un giorno, qualcuno scopre che l’auto dell’amico, la casa dei vicini, la propria fidanzata compare nelle foto che tutto il mondo può vedere.

Allora si preoccupa: “Il Grande Fratello è una realtà” e denuncia Google.

Bisogna far cancellare le targhe, eliminare le case, oscurare i volti!

E’ chiaro che chi è andato a nascondersi in un luogo remoto per misantropia o per evitare lo stress del terzo millennio, la globalizzazione o più semplicemente i vicini impiccioni ed invadenti, rimane come minimo deluso scoprendo che, nonostante tutti i suoi sforzi, questi ultimi non hanno neppure più bisogno di uscire di casa per tenere sotto controllo gli affari altrui (anche se in differita e senza immagini in movimento).

Ma … che colpa ne ha Google se la fidanzata è stata fotografata mentre si baciava con il migliore amico del partner nella sua auto davanti alla casa dei vicini?

Affettuosamente Vostro

Meno Pelnaso

di Meno Pelnaso