Gesù. Il corpo, il volto nell’arte

aprile 16, 2010 in Attualità da Redazione

Gesù. Il corpo, il volto nell’arte Nell’occasione dell’Ostensione della Sacra Sindone a Torino, è allestita presso La Venaria Reale Gesù. Il corpo, il volto nell’arte, una mostra focalizzata sull’interesse che la persona fisica di Gesù ha suscitato nell’arte occidentale. Composta di opere di pittura e scultura dal paleocristiano al barocco, la mostra si pone in parallelo all’evento religioso, mettendo in luce l’ampia prospettiva culturale di cui esso fa parte.

Le opere esposte, comprendenti un nucleo di capolavori prestati per l’avvenimento dai più importanti musei, chiese e collezioni italiane ed europee, sono organizzate in un percorso inteso a riscoprire la centralità del corpo nel pensiero europeo nonché a interrogarsi sul legame tra corpo umano e identità divina implicito nel culto della Sindone.

In tutto oltre 180 opere con capolavori, fra gli altri, di Andrea Mantegna, Luca della Robbia, Giovanni Bellini, Antonio del Pollaiolo, Correggio, Giorgione, Paolo Veronese, Tintoretto, Annibale e Ludovico Carracci, Guercino, Donatello, Rubens e Michelangelo con il suo magnifico Crocifisso ligneo fiorentino

Cura di Mons. Timothy Verdon, la mostra è promossa e organizzata dal Consorzio di Valorizzazione Culturale La Venaria Reale sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica con il patrocinio di: Pontificio Consiglio della Cultura, Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici della CEI, Comitato per l’Ostensione della Sindone in collaborazione con: Arcidiocesi di Torino,.

Gesù. Il corpo, il volto nell’arte

Scuderie Juvarriane della Reggia di Venaria (Torino)

Dal 1° aprile al 1° agosto 2010

Orari

Martedì, mercoledì, giovedì e venerdì: ore 9 – 18.30

Sabato: ore 9 – 21.30

Domenica: ore 9 – 20

Lunedì: chiuso (tranne i Festivi che hanno gli stessi orari della domenica).

Apertura eccezionale tutti i lunedì dal 10 aprile al 23 maggio in concomitanza con l’Ostensione della Sindone di Torino, dalle ore 9 alle 18.30

Ultimi ingressi: 1 ora prima della chiusura

di Redazione