Gabriel García Márquez. Lo scrittore nel labirinto di ogni giorno

aprile 13, 2011 in Libri da Benedetta Gigli

Titolo: Gabriel García Márquez. Lo scrittore nel labirinto di ogni giorno
Autore: Rodolfo Braceli
Casa editrice: Giulio Perrone
Prezzo: € 9,00
Pagine: 92

Dedico l’entusiasmo suscitato in me da questa intervista al poeta che GGM ha tenuto nascosto in sé, sempre

Rodolfo Braceli

marquezDue ore di tempo, non un minuto di più. Questo è quanto ha a disposizione Rodolfo Braceli, giornalista argentino, per poter intervistare Gabriel García Márquez, Premio Nobel per la letteratura nel 1982.

Dopo aver tentato tutte le vie possibili ed aver atteso pazientemente, Braceli riesce ad incontrare lo scrittore: Settembre del 1996. Dopo 4 anni di pazienza attesa, avevo finalmente García Márquez a un solo isolato di distanza.

Alle cinque in punto Gabo (così gli amici chiamano l’autore) apre la porta del suo studio. Così scopriamo che ha orari prefissati in cui scrive, che gioca un’ora a tennis per prescrizione medica, che ha quindici o sedici fratelli, perché ce n’è uno che non è chiaro se lo sia veramente o no, che la sua paura più grande è quella del ridicolo, che viaggia per il mondo per vedere gli amici, valore intoccabile e fondamentale della sua vita, e che quando lavora lascia sempre le finestre aperte: quando scrivo, lascio sempre le finestre aperte ed entrano rumori, entrano grida e io infilo tutto questo nella scrittura. Tutto ciò mi serve per scrivere. Tutto ciò che accade è utile.

Un viaggio nella vita di un uomo, prima che in quello di uno scrittore di fama internazionale, un uomo che si apre raccontando le sue debolezze e che ci fa capire come la scrittura possa essere allo stesso un tormento e una salvezza.

di Benedetta Gigli