Fuori catalogo: storie di libri e librerie

dicembre 28, 2011 in Libri da Stefano Mola

Autore Rocco Pinto
Titolo Fuori catalogo: storie di libri e librerie
Editore Edizioni Voland
Pagine 128 pagg
  13 €

 

 

 

Cosa può succedere a un libraio con l’ossessione per la disposizione dei libri in vetrina e sui tavoli, se i libri stessi autonomamente decidono di cambiare di posizione?

È possibile conciliare la vendita del pesce e quella dei libri al mercato di Porta Palazzo, Torino? E se il libraio va a fare un corso a Venezia e una sua compagna di corso è una discendente di Aldo Manuzio, che fa, si innamora? È possibile che una libreria diventi anche un modo per recuperare chi dalla sorte ha avuto di meno?

 

A queste domande potete trovare una risposta in alcuni degli undici racconti che compongono questo libro agile e godibilissimo, scritto da Rocco Pinto, uno che il libraio lo fa per davvero e da trent’anni. Responsabile della libreria La Torre di Abele di Torino, è ideatore e promotore di numerose iniziative tra cui Portici di Carta, la libreria più lunga del mondo sotto i portici di via Roma a Torino, Pralibro, rassegna letteraria che si svolge a Prali da nove anni, Invito a bozze, rassegna che seleziona un libro ancora in bozze per proporlo in anticipo ai lettori.

 

Se avrete voglia di seguire il protagonista dagli esordi, come semplice fattorino che consegna le prime copie del Nome della rosa fino al suo giro di promozione d’un libro che forse è proprio quello che state leggendo anche voi, troverete incursioni nel fanstastico, bellissime storie d’amore (e non è facile scriverle senza che le dita rimangano appiccicate nel miele dello scontato), accenni composti ma decisi che vi porteranno nel sociale. Il tutto realizzato con uno stile fresco, umile, leggero.