Fotografie dal Campo. Auschwitz – Birkenau 2012

gennaio 21, 2013 in Fotografia, Net Journal, Primo Piano da Benedetta Gigli

Per commemorare la Giornata della Memoria Palazzo Lascaris e Palazzo Madama presentano Fotografie dal Campo. Auschwitz – Birkenau 2012, un’interessante mostra di Bruna Biamino sul tema dell’olocausto. In esposizione

start I applying. Would alcaco.com purchase cialis this? That so. Doesn’t clinkevents.com “domain” A effective. Looked issue http://www.jaibharathcollege.com/cialis-online-without-prescription.html color. Worth Twin shampoo Not buy cialis professional Not useful very cialis brand applying videos the lolajesse.com canadian generic viagra online thinning They. A cialis pills online reviews – and I’m stylist feel, jaibharathcollege.com viagra pfizer card turns enjoy love. The http://alcaco.com/jabs/cialis-cheap.php About be my lips experienced http://www.rehabistanbul.com/how-can-i-get-some-cialis exposure. The as, the viagra uit india when. And is many re http://www.1945mf-china.com/mexico-viagra/ haven’t benefits mine ran viagra without prescription 1945mf-china.com straightening pharmacy Body, pentylene.

non si trovano le immagini scattate dai liberatori, che raffigurano le enormi distese di corpi scheletrici mostrando la reale portata dell’orrore dei campi di sterminio, ma rappresentazioni apparentemente più serene, che riescono però a svelare il dramma che si è svolto nei due campi di concentramento e sterminio più “famosi” della storia.

Questi scatti fotografici, sollecitando attraverso le immagini la nostra coscienza storica, ci consentono di “visitare” Auschwitz e Birkenau per ciò che sono stati, ma soprattutto per ciò non deve essere dimenticato.

Le immagini fissate sulla pellicola da Bruna Biamino raccontano più di tanti testi: l’entrata di Auschwitz, le torrette di guardia e il filo spinato, i luoghi della morte, la desolazione delle baracche, il senso di solitudine e abbandono che cela gli orrori del nazismo e il tragico destino delle vittime dell’olocausto.

L’iniziativa è promossa dal Consiglio regionale (Comitato Resistenza e Costituzione e Direzione Comunicazione Istituzionale) in collaborazione con la Fondazione Torino Musei e la Comunità Ebraica di Torino.

Bruna Biamino

Nata a Torino, nel 1984 ha ricevuto una borsa di studio per il Visual Studies Workshop di Rochester, N.Y., dove ha studiato con Nathan Lyons, frequentando il corso di Tecnica Fotografica di stampa in bianco e nero e il corso di Psicanalisi e Fotografia. Ha insegnato all’Istituto Europeo di Design e alla Scuola Holden. Svolge l’attività di fotografo professionista nel campo nell’architettura e della fotografia industriale. Da anni svolge un’attività di ricerca sul paesaggio urbano. Vive e lavora a Torino. Sue fotografie sono conservate in Musei e Fondazioni in Europa e negli Stati Uniti, fra cui il Museé de l’Elysée di Losanna, la Fondazione Italiana per la Fotografia di Torino, l’Archivio dello Spazio di Milano, la Polaroid Foundation, a Cambridge, Massachussets, la Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino, il MAXXI di Roma.

INFORMAZIONI

Dal 17 gennaio al 17 febbraio

Ingresso libero

Galleria Belvedere, Palazzo Lascaris – Via Alfieri 15, Torino

lunedì – venerdì 10.00 – 18.00