Finalissima Sanremo 2008

marzo 5, 2008 in Musica da Adriana Cesarò

Lola PonceLola Ponce, italo-argentina e Giò di Tonno, pescarese, hanno vinto la 58° edizione del Festival con la canzone ”Colpo di Fulmine” firmata da Gianna Nannini. La coppia, ha messo in scena un duetto d’amore che ha scatenato tra il pubblico una vera passione per la loro padronanza scenica da musical. Infatti i vincitori arrivano dalla “scuola” di Riccardo Cocciante, autore di Notre Dame de Paris, dove Lola era Esmeralda e Giò Quasimodo, quindi, affiatati da mesi trascorsi sui palcoscenici di tutta Italia.

Al secondo posto Anna Tatangelo che tutti davano come vincitrice, prima ancora che iniziasse il festival. Il brano presentato “Il mio amico”, scritto dal suo compagno Gigi D’Alessio. Terzo Fabrizio Moro con “Eppure mi hai cambiato la vita” brano scritto da lui stesso, malinconico e taciturno, sembra non cogliere quest’altro momento di successo sanremese (già vincitore sezione giovane dello scorso anno con “Pensa”).

La serata finale è iniziata con l’esibizione dei Sonohra che hanno vinto meritatamente nella Sezione Giovani. Una esibizione dovuta perché non hanno potuto farlo venerdì, causa serata lunghissima.

La Giuria di Qualità, Sezione Campioni era formata da: Eleonora Abbagnato, Gianni Boncompagni, Martina Colombari, Emilio Fede, Fabrizio Frizzi, Gloria Guida, Giancarlo Ma galli, Gianpiero Mughini, Tiziana Ferrario, Mariolina Simone.

Quarta posizione e con il favore del pubblico, Toto Cutugno con la canzone “Un falco chiuso in gabbia”. Dalla quinta alla decima posizione ci sono rispettivamente: Finley “Ricordi”, Paolo Meneguzzi “Grande”, Sergio Cammariere “L’amore non si spiega”, Gianluca Grignani “Cammina nel sole”, Little Tony “Non finisce qui”, Eugenio Bennato “Grande sud”.

Cantastorie, narratore, autore Tricarico con la sua canzone “Vita tranquilla” si aggiudica il Premio della Critica intitolato a Mia Martini. Il Premio Sala Stampa Radio TV, Sezione Campioni è stato assegnato a Loredana Bertè, mentre quello dedicato alla Sezione Giovani è stato vinto da Ariel.

Tra i presentatori Pippo Baudo e Piero Chiambretti, vince con grande successo la band di Elio e le Storie Tese, che trionfano al dopofestival ma anche nella serata finale, dove si sono esibiti in una interpretazione stile rock del “Barbiere di Siviglia” di Rossini. La loro performance musicale, in costume d’epoca con un look fatto di parrucche e abiti da cortigiani, ha confermato il loro talento. Sandra Mondaini e Raimondo Vianello hanno ricevuto il Premio alla Creatività della Siae. Il pubblico in sala ha dedicato alla coppia una standing ovation.

Tra le innumerevoli polemiche e cali di ascolti, che hanno reso “malato” Pippo Baudo, è arrivata una buona notizia. Si è trattato di una vera sorpresa per il Direttore Artistico del Festival, quando, il Presidente del Casinò, Donato Di Ponziano si è presentato in sala stampa per consegnare a Pippo Baudo il “Premio Casinò Sanremo alla Musica” un riconoscimento per i suoi primi quaranta anni di Festival, 1968-2008 anni che hanno segnato la storia della musica e pagine indimenticabili dello spettacolo e della canzone italiana. “Volevamo creare un evento piacevole – ha detto Di Ponziano ricordando una data storica per Pippo Baudo e anche per il Casinò di Sanremo” .

di Adriana Cesarò