Fiera del Libro

maggio 18, 2001 in Attualità da Stefano Mola

24515Si è aperta ieri la fiera del libro 2001, come sempre al Lingotto Fiere di Torino. Il tema di questa edizione è il rapporto con la natura. Un tema ricco di suggestioni: fin dall’antichità l’ambiente che ci circonda è stato visto come depositario di significati e segni da interpretare, e il tentativo di interpretazione di questi segni ha dato e continua a dare origine ad altri segni: la scrittura. E quindi leggende, fiabe, ricerca delle radici… Ma la riflessione sulla natura è particolarmente attuale, proprio adesso che è forse in atto una ridefinizione del concetto stesso di natura, visto che ormai esiste concretamente la possibilità di modificare oltre all’aspetto del paesaggio anche la stessa materia biologica. Grazie alla tecnologia, che è poi opera dell’uomo, che a sua volta è natura… inoltre, è in atto una ridefinizione stessa dell’organizzazione del sistema dei segni: i libri “tradizionali” non ne sono i più i soli depositari: c’è internet, c’è la possibile affermazione del libro elettronico. Non mancano gli spunti, a volerci pensare.

E il programma della Fiera del Libro li raccoglie tutti, particolarmente fitto e interessante com’è. Ce n’è davvero per tutti i gusti. Soltanto ieri ho assistito a un dibatitto sull’e-book che coinvolgeva tutti gli attori: i produttori dell’oggetto libro elettronico, i produttori del software, gli editori. E poi, subito a fianco, veniva presentato il libro “Il sogno di Eliza”: un romanzo scritto mescolando, contaminando, stimolando la creatività dell’autore (un certo Motor) con i siggerimenti e i testi prodotti da software che possono creare trame e testi (www.ilsognodi eliza.com). E la sera, il bellissimo spettacolo di Angela Finocchiaro, su testi di Stefano Benni (“Benneide”, per l’appunto): monologhi e invettive spesso esilaranti su questa fine secolo, sull’invasività della tecnologia, sulla stupidità di noi uomini circondati da gadget, di cui abbiamo “assolutamente” bisogno.

Qualcuno tra i moltissimi eventi: il galà di poesia Venerdì 18 alle 21.00; l’omaggio a Tondelli con Giovanni Lindo Ferretti Sabato 19 alle 12:30; l’incontro dedicato al tema del giardino nella letteratura sempre Sabato alle 16:00; lo spettacolo letterario, musicale e teatrale “Elogio della follia”, ancora Sabato alle 20:30. Domenica, l’incontro on Claudio Magris e Cees Nooteboom sulla letteratura di viaggio (ore 17:30, la letteratura fiamminga e olandese è l’invitata speciale del 2001). E poi “Declianre il noir”, con Lucarelli e Ammaniti, Domenica alle 19:00, mentre Lunedì sera alle 20:30, c’è Guccini. Il programma completo al sito www.fieralibro.it.

Ovviamente, ci sono anche i libri… tantissimi, come sempre. Anche se un altro segno si coglie, in linea con quanto detto prima: passeggiando tra gli stand, non si mai viste tante www.qualcosa.qualcosaltro come quest’anno.

Fiera del Libro

Torino Lingotto Fiere

Dal 17 al 21 maggio 2001

Orario:dalle 10.00 alle 23.00

di Stefano Mola