Festival delle Colline Torinesi

giugno 17, 2003 in Spettacoli da Roberto Canavesi

34900(1)

Due appuntamenti settimanali per l’ottava edizione del Festival delle Colline Torinesi: questa sera e domani nell’insolita cornice dell’Hotel Le Meridien al Lingotto, doppia replica ore 19.30 e 21.30, debutto torinese per la compagnia Motus con “Splendid’s”, uno spettacolo ispirato all’omonimo copione di Jean Genet ideato e diretto da Daniela Nicolò ed Enrico Casagrande. Lineare la trama: sette gangsters con a capo Jean Genet/Johnny tengono in ostaggio all’Hotel Splendid’s una ricca ereditiera che finiranno poi con l’uccidere grazie anche al contributo di un poliziotto che decide di passare dall’altra parte: esplodono tensioni, si acuiscono crisi latenti all’interno di una “danza funebre” con al centro il concetto assoluto di sovvertimento dei valori, il cambiare faccia, sia esso rappresentato dal passaggio al crimine, all’omosessualità, alla diserzione o dal semplice voler infrangere le più conclamate convenzioni borghesi. “Abbiamo letto il testo – spiega la Compagnia – e ci piaceva l’accuratezza dei personaggi, il loro strano linguaggio poetico e tagliente, l’eleganza dei dialoghi quasi musicati che rendevano l’opera quasi inedita”: lasciatolo in cantiere per i due anni in cui si è messo mano al progetto Rooms, si è scelto di allestire il testo di Genet, datato 1948, all’interno di un vero hotel in una messa in scena giocoforza destinata a pochi spettatori. “Ci era sempre parso forzato dar vita a questo testo su palcoscenico, è una piéce nata per esser affogata nel lusso di un Grand Hotel, unico scenario possibile per le dinamiche di lotta e morte che la governano”.

Porta il curioso sottotitolo di “tragedia in musica per due attori solisti” l’ultima fatica di Michele Di Mauro, l’eclettico attore torinese impegnato con Lucilla Giagnoni in “Progett-Othello. Per morire in un tuo bacio”, prima tappa di un percorso di indagine attraverso uno dei testi più studiati del teatro di tutti i tempi: “per adesso – spiega lo stesso Di Mauro – stiamo lavorando ancora in una fase embrionale concentrandoci sul tessuto drammaturgico e sulla componente musicale con un musicista dal vivo”. In programma da venerdì 20 a domenica 22 negli spazzi della Cavallerizza Reale, lo spettacolo è un gioco virtuosistico di parole, musica, sensazioni ed emozioni, che partendo dal verbum scespiriano arriva alle melodie maledette di Eminem, passando attraverso Vivaldi e Balanescu: musica che si fa testo e testo che si fa musica in un insieme che pur mantenendo una fedeltà concettuale alle tematiche originarie del bardo si concede alcune “variazioni sul tema” all’insegna dell’originalità e della creatività. “Tutti i personaggi dell’Otello – conclude Di Mauro – sono comunque rappresentati in questa ritraduzione: Otello è anche Cassio e Bianca. Desdemona è al tempo stesso Jago ed Emilia”.

Un funambolico itinerario con protagonisti due attori pronti ad entrare ed uscire in un “gioco” ritmico e vorticoso dove, tra ironia e disincanto, ci sarà sempre spazio per l’affascinante e universale poesia di Shakespeare.

Splendid’s

Hotel Le Meridien al Lingotto

mercoledì 18 e giovedì 19 ore 19.30 e 21.30

prenotazione obbligatoria

uno spettacolo di Motus ispirato a Splendid’s di Jean Genet con la traduzione di Franco Quadri

Progett-Othello. Per morire in un tuo bacio

Scuderie della Cavallerizza Reale

venerdì 20 e domenica 22 ore 21.30, sabato 21 ore 19.30.

Prenotazione biglietti allo 011.5169.484

con Michele Di Mauro e Lucilla Giagnoni

di Roberto Canavesi