Festival Antonio Vivaldi: a Torino dal 5 al 23 aprile

aprile 7, 2017 in Net Journal, Primo Piano, Spettacoli da Marcella Trapani

Prende il via il 5 aprile a Torino il Festival Antonio Vivaldi, una rassegna di concerti, opera, cinema, mostre e incontri organizzata dalla Città di Torino in collaborazione con numerosi altri enti torinesi tra i quali il Teatro Regio, la Biblioteca Nazionale Universitaria, l’Orchestra della Rai, l’Accademia Albertina di Belle Arti, il Museo del Cinema e varie altre organizzazioni musicali e culturali cittadine.
L’iniziativa nasce sulla base del legame che esiste tra Torino e Antonio Vivaldi (1678-1741) in quanto la quasi totalità dei manoscritti del musicista veneziano sono conservati alla Biblioteca Nazionale Universitaria. Per circa tre settimane avremo la possibilità di tuffarci in uno sterminato catalogo di meravigliose note musicali, non solo delle famose Quattro Stagioni ma anche di altre composizioni vivaldiane meno celebri ma altrettanto valide.
La Biblioteca Nazionale Universitaria per l’occasione esporrà i preziosissimi manoscritti vivaldiani in una mostra intitolata L’approdo inaspettato. I manoscritti torinesi di Antonio Vivaldi che aprirà il 5 aprile nel pomeriggio. Nell’Auditorium Vivaldi della Biblioteca avranno luogo concerti, incontri e una giornata di studio curata dell’Università degli Studi di Torino, organizzata per il 20 aprile a ingresso libero, sul tema Tutte le stagioni di Vivaldi. Il compositore fra studi critici e prassi esecutiva.
Il Teatro Regio mette in scena per la prima volta nella sua storia un’opera vivaldiana, L’incoronazione di Dario, diretta da Ottavio Dantone e con la regia di Leo Muscato, in un nuovo allestimento su progetto dell’Accademia Albertina di Belle Arti, oggetto di un incontro al Piccolo Regio Puccini il 12 aprile alle 17.30 e di una mostra allestita nel Foyer del Toro del teatro dal titolo Studi per l’Incoronazione, visitabile fino al 23 aprile. Il maestro Dantone dirigerà al Regio anche il concerto Vivaldi-Bach: un magnifico confronto in programma il 21 aprile alle 20.30.
Molti i gruppi musicali specialisti del repertorio barocco coinvolti nel Festival: L’Archicembalo, il gruppo L’Astrée dell’Accademia Montis Regalis, la Turin Baroque Orchestra, I Musici di Santa Pelagia con le Viole sabaude del Conservatorio “Giuseppe Verdi” e il Coro dell’Accademia Stefano Tempia.
Un altro specialista, il direttore Federico Maria Sardelli, dirigerà l’Orchestra Filarmonica di Torino nel concerto Vivaldi XL al Conservatorio l’11 aprile alle 21 e il 7 aprile alle 17.30 all’Auditorium Vivaldi presenterà il suo libro L’affare Vivaldi, in cui si ricostruisce il destino dei manoscritti autografi di Vivaldi custoditi alla Biblioteca.
Altri contributi al Festival Antonio Vivaldi verranno dal Museo del Cinema e dal Teatro Baretti: il primo presenta il 15 aprile due film ispirati alla figura o alla musica di Vivaldi, Concierto Barroco (alle 16.00 e alle 20.15) e L’enfant sauvage (alle 18.15 e alle 22.30). L’Associazione Baretti invece propone l’11 aprile alle 17.30 all’Auditorium Vivaldi il concerto-spettacolo  con musiche del “Prete Rosso” e testo di Corrado Rollin.

Informazioni sul programma e sui concerti, in maggioranza gratuiti, sul sito www.comune.torino.it.