Far West Cinese

gennaio 19, 2010 in Fotografia da Redazione

Far west cineseNegli ultimi anni, la Cina è partita alla conquista del continente nero.

Nero di pozzi di petrolio, di giacimenti minerari, di ferro, di rame, di oro, di riserve naturali di gas, di legno dei boschi.

Con un tasso di crescita pari al 10% annuo (quasi il doppio dell’Italia negli anni del boom), nessuno più di Pechino ha bisogno di mettere le mani su questo nuovo – e ultimo – pozzo energetico mondiale.

Così, mentre politici e diplomatici si affannavano a stringere accordi promettendo cancellazione del debito, forniture militari e infrastrutture in cambio dell’utilizzo di queste fonti, migliaia di imprenditori cinesi si trasferivano in Africa e costruivano ferrovie in Angola, ponti in Ruanda, autostrade in Etiopia, acquedotti, strade, porti e aeroporti.

Per alleviare la sua sete di petrolio e la sua fame di rame, di uranio e di legname, Pechino ha lanciato le sue imprese e i suoi avventurieri alla conquista dell’Africa.

Per i 500.000 cinesi che vi si sono riversati il continente nero è la promessa di un Far West del XXI secolo.

Alcuni hanno già fatto fortuna, altri vendono ancora paccottiglia ai bordi delle strade infuocate dei paesi più poveri del mondo.

Per gli africani è forse l’evento più importante dei loro 40 anni d’indipendenza.

I cinesi non assomigliano agli ex-coloni.

Seducono i popoli perché costruiscono strade, dighe e ospedali, e i dittatori perché non parlano di democrazia o trasparenza.

Nel giro di pochissimo, è così nata la Cinafrica, terra in cui Serge Michel e Michel Beuret – seguiti dall’obiettivo fotografico di Paolo Woods – hanno viaggiato per oltre due anni, regalandoci il primo reportage illustrato dal cuore del futuro asse economico mondiale.

Dalle campagne impoverite nel cuore della Cina alle poltrone in cuoio dei ministri africani, le foto di Paolo Woods raccontano l’avventura dei cinesi partiti per costruire, produrre e investire in una terra che l’occidente giudica ormai buona solo a ricevere aiuti umanitari.

Sono immagini rare a causa degli ordini di Pechino, che non vuole clamore intorno alla sua conquista.

Queste foto danno un volto ad un fenomeno che non è solo un prodotto della globalizzazione ma forse il suo più inaspettato compimento.

Far West Cinese

Fotografie di Paolo Woods

Dall’11 gennaio al 22 febbraio 2010

FNAC presso Centro Commerciale “Le Gru” – Grugliasco (TO).

IL LIBRO:

Cinafrica. Pechino alla conquista del continente nero

Serge Michel e Michel Beuret

Fotografie di Paolo Woods

il Saggiatore. Collana La Cultura

€ 19,50 / pag. 240 + inserto fotografico con 40 foto a colori.

In libreria dal 26 febbraio

Serge Michel è corrispondente per Le Monde dall’Africa occidentale.

Michel Beuret è caporedattore esteri della rivista L’Hebdo; negli ultimi anni si è dedicato a reportage da Cina e Africa.

Paolo Woods fotografo, ha vinto nel 2004 il Word Press Photo Award per i reportage in Iraq.

Il Saggiatore ha pubblicato Pianeta petrolio. Sulle rotte dell’oro nero (2004) di Paolo Woods, Serge Michel e Serge Enderlin.

di Redazione