éstrada Festival!

luglio 2, 2006 in Spettacoli da Claris

Dal 29 giugno a domenica 2 luglio, a Chieri, uno dei festival di teatro di strada più importanti d’Italia: 55 spettacoli, 15 compagnie internazionali, tanta arte, musica e performance, circo e giocoleria, danza e mimo…

estradafestival
C’è chi va e c’è chi resta: per fortuna, a volte, capita che restino i migliori, e continuino a dimostrare che si possono organizzare eventi importanti partendo dal presupposto di voler divertire la gente. Stiamo parlando di Francesco Longo e del suo Festival di Teatro di Strada che ogni anno allieta Chieri e tutti coloro che hanno voglia di fare un salto nella ridente cittadina alle porte di Torino.

Francesco quest’anno ha fondato un nuovo comitato organizzatore, il cui nome è tutto un programma, l’Associazione Bagni Pubblici, ma è anche un progetto serio che verrà portato avanti col contributo del Comune di Chieri per rimettere in funzione sotto nuova veste proprio l’edificio piu’ utilizzato dalla gente fino al secolo scorso…

Ma concentriamoci sul presente: èSTRADA, questo il rinnovato nome del Festival Internazionale di Chieri 2006, uno dei festival di teatro di strada più importanti d’Italia e uno dei pochi ad avvicinarsi alle magiche atmosfere di realtà internazionali come Châlon, Tarrega e Graz, vede una eccezionale contaminazione tra diverse discipline artistiche. 55 spettacoli, 10 eventi culturali, 15 compagnie internazionali, nuovi spazi aperti alla creatività giovane italiana, tanta arte, musica e performance urbane: ecco èSTRADA!

Dalle piazze, ai vicoli, alle vie del centro storico, Chieri si trasforma in un’unica piazza a cielo aperto dove ad ogni angolo qualcosa si muove… Circo moderno, giocoleria, danza acrobatica, teatro di figura, mimo, commedia burlesca, musica.

Tante le discipline rappresentate da 15 compagnie provenienti dai più importanti festival europei, anche grazie a un network di scambi culturali dei festival europei, tra cui rientra Chieri. L’arte è in strada, la musica è in strada, il teatro è in strada. E in uno scambio giocoso e coinvolgente, anche il pubblico è in strada, elemento essenziale del festival e componente partecipe di ogni artista e compagnia. A Chieri bisogna farsi trasportare dalle atmosfere inedite, alla ricerca di sonorità familiari o lontane. Bisogna farsi guidare dalle voci, dai suoni, dai movimenti.

Gli spettacoli

Tante prime nazionali e debutti italiani. Primo fra tutti lo spettacolo-evento 2006: i Tuig. Attori-acrobati, capaci di grande tecnica circense e scenografie spettacolari, arrivano dall’Olanda per la prima volta in Italia, dopo aver riscosso un grande successo di critica e pubblico in giro per l’Europa.

Tornano inoltre i Tango Sumo, danzatori-acrobati tra i più ammirati lo scorso anno. Il nuovo spettacolo, in prima nazionale, è stato il “colpo di fulmine” dei giornalisti europei.

E ancora, rivoluzione circense rumorosa e vibrante per le strade di Chieri con i Cirque En Kit, e un grande ritorno per una delle compagnie più amate dal pubblico, Les Arroses, con un nuovo spettacolo che fa sognare, ridere, ballare. Sul fronte italiano, non poteva mancare Vito Garofalo con una performance clownesca per le vie del centro e la compagnia Teatro Del Gesto in un Don Chisciotte molto particolare. Ancora dalla Francia, la compagnia L’excuse in una performance che guarda all’attualità del nostro vivere quotidiano, il mimo sensibile e poetico di Delphine Melese e, dalla Romania, il teatro tradizionale di marionette.

Insomma, un viaggio ideale tra le culture del mondo, policromia di note, danze, volti, colori e, anche, vestiti. Nato sette anni fa dalla mente di Francesco Longo e un gruppo di amici con la passione per l’arte e il teatro nelle sue diverse forme, un evento cittadino a tutto tondo che coinvolge tutte le discipline e che ha come protagonista assoluta, insieme agli artisti, la strada.

Gli eventi collaterali

èSTRADA2006 si apre a nuove e diverse forme di creazione e performance artistica, per presentare sempre di più un Festival aperto a tutte le esperienze creative. Ecco allora, oltre agli spettacoli di clown, cirque nuoveau, giocoleria, danza aerea, arti circensi, teatro tradizionale, alcuni eventi collaterali:

  • lo spazio videoproiezioni e concerti, in piazza Mazzini, presenterà fotografie e video dai migliori festival europei di arte di strada, insieme a video d’artista, corti d’animazione della scuola sperimentale di cinematografia con sede in Piemonte, e il meglio del 5° Torino FlashFestival. Nello stesso spazio, ogni sera si svolgeranno anche
    L’arte contemporanea

    A èSTRADA anche l’arte fa propri gli spazi pubblici e il territorio, con mostre, performance e interventi di arte urbana inseriti nel contesto cittadino. SKENE 2006 presenta l’artista valdostana Chicco Margaroli, che ha ricevuto diversi premi in Italia e all’estero. A Chieri presenterà una mostra dedicata al ruolo dell’indumento nella società contemporanea nella splendida sede quattrocentesca di Palazzo Opesso.

    Artista e performer geniale, Johan Loerbeer si esibirà in uno spettacolo in bilico tra installazione artistica e performance, in una ricerca della relazione tra lo spazio fisico e l’essere umano. Per finire, le sculture giganti di Francesco Longo abiteranno le vie del centro storico di Chieri, destabilizzando con arguzia e ironia i consueti parametri spaziali dello spettatore e mettendo in gioco l’intera dimensione urbana.

    Gli organizzatori

    Francesco Longo assume la Direzione Artistica di èSTRADA2006 e, insieme a Davide Giglio, l’organizzazione del Festival. Come spiega lo stesso Francesco Longo, “Da questa edizione il nome cambia e diventa èSTRADA: un progetto più grande, a lunga durata, nato dalla risposta affermativa del nostro pubblico e soprattutto dalla risposta affermativa del mondo politico e istituzionale chierese. Il festival che vedrete è il risultato di una ricerca che abbiamo intrapreso in Francia, Spagna, UK, Austria e Olanda, luoghi in cui siamo stati accolti molto bene e con cui è nato un vero e proprio network culturale destinato a crescere”.

    Il Festival èSTRADA2006 è realizzato dall’Associazione Bagni Pubblici con la collaborazione e il prezioso contributo della Città di Chieri, insieme alla Provincia di Torino e alla Regione Piemonte.

    Come afferma il Sindaco di Chieri, Agostino Gay, “Negli anni il Festival ha mantenuto la sua caratteristica di giocosa opportunità di farsi trasportare da un luogo all’altro, guidati da un invisibile pifferaio magico, e Chieri è diventato un luogo di ritrovo per gli artisti di tutta Europa, un importante momento di socializzazione e scambio esperienziale, una fucina di idee e di espressione artistica. Il Teatro di Strada è un appuntamento che a Chieri non può dunque mancare, per farci sentire parte dell’allegro e colorato mondo degli artisti di strada e congiuncerci idealmente con il resto d’Europa, dalla Germania alla Romania, dalla Francia alla Spagna, dall’Olanda al Portogallo”.

    L’ Associazione Culturale Bagni Pubblici cura l’ organizzazione e la realizzazione del Festival èSTRADA. Fanno parte dell’ associazione professionisti che operano nel campo delle arti, dalla scultura al video, dalla fotografia al design, dalla pittura alla creazione di eventi ur
    bani quali installazioni e festival di teatro di strada. I soci fondatori sono Francesco Longo, Davide Giglio e Dayo Gilmour, tutti accumunati da esperienze lavorative in Italia e all’ estero in ambiti culturali-artistici. L’associazione si avvale di collaborazioni a livello locale ed europeo con enti, associazioni e professionisti con i quali condividere la passione per la diffusione e valorizzazione delle arti e dei luoghi nei quali esse vengono manifestate.

    Divertimento assicurato quindi in questi quattro giorni su un palcoscenico naturale, per ribadire l’importanza dello spazio urbano e incitarci a viverlo, perché la strada, insieme agli artisti e agli attori, è la vera protagonista del Festival.

    Il Festival di Chieri, con le creazioni transdisciplinari degli artisti di strada che partecipano, e la rivisitazione dello spazio urbano, è una vera e propria immersione in un universo fatto di sperimentazione, a volte fragile, sempre unica e originale.

    Per informazioni:

    Associazione Bagni Pubblici

    tel. +39.011.5503583

    www.estradafestival.it

    di Claris