Eroi

maggio 25, 2011 in Arte da Benedetta Gigli

Fino al 9 ottobre la Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino presenta la mostra Eroi a cura di Danilo Eccher, con il contributo di Alessandro Rabottini.

gamL’eroismo oggi non è più lotta solitaria di un uomo: non c’è possibile azione eclatante che non possa immediatamente essere assorbita come fatto di cronaca o evento televisivo dal sistema globale di comunicazione. L’eroismo torna quindi alle sue caratteristiche originarie, volontà e ambizione, con il compito di ricostruire modelli ed etiche nuove, alternative possibili alla società.

È con questa finalità che la mostra indaga il lavoro di quegli artisti che hanno il coraggio di operare una scelta fino a farsi portatori, con la loro arte, di nuovi valori sociali: Christian Boltanski, che celebra l’unicità del singolo, ma in un trionfo di grande impatto teatrale di cui è egli stesso regista; Mario Merz che con la sue serie Fibonacci si confronta con il cosmo intero; Anselm Kiefer, i cui capolavori mettono in scena il dramma della storia e della memoria che si fa universale e toccante; Danh Vo e Latifa Echakhch che prediligono un eroismo simbolico, sedimentato nella memoria collettiva; Georg Baselitz i cui eroi, rappresentati nei tratti sofferti, rimangono fieri nonostante le lacerazioni, e resistono fermamente; Louise Bourgeois, Hermann Nitsch e Marina Abramović, che trovano la forza nei loro stessi incubi, mettendo in scena installazioni perturbarti; Jenny Saville che nei suoi dipinti rappresenta un eroe umano e vivo; Francesco Vezzoli che espone il mito contemporaneo di Maria Callas, una delle icone per eccellenza; Francesco Clemente, che conferisce un’aurea di santità al gioco del calcio; Sigalit Landau che trasforma il gioco dell’hula hop in una perfomance sul dramma israeliano.

Informazioni

Orario: martedì – domenica 10-18, chiuso lunedì.

Centralino tel. 011 4429518

e-mail [email protected]

di Benedetta Gigli