Eden Roc: un paradiso a cinque stelle

giugno 18, 2004 in Viaggi e Turismo da Claris & Momy

Eden Roc

Premessa: ci sono hotel cinque stelle extralusso nei quali ti senti come un pesce fuor d’acqua, per l’eccessiva rigidità del personale che ti circonda, per i quadri da un milione di dollari alle pareti, i mobili antichi troppo “old style” nelle suite, i tappeti persiani nei lunghi e imponenti corridoi. Sono hotel che non ti allietano con nessuna valvola di sfogo, se escludiamo la musica classica di sottofondo che accompagna il rientro in camera a tarda sera.

Poi ci sono i cinque stelle che amo definire rilassanti. Sono quelli nei quali non puoi non trovarti a tuo agio, dove la cortesia di chi ti circonda non si traduce mai in asfissia, dove in ogni momento della giornata trovi un diversivo, dove l’ambiente che ti circonda ti tonifica più di un massaggio in una beauty farm, ma se proprio vuoi viziarti la beauty farm c’è…

Ecco, tutto questo, e molto di più, è l’Eden Roc, un vero e proprio paradiso situato sulla riva svizzera del lago Maggiore, ad delppena due minuti a piedi dal centro di Ascona, deliziosa località unanimemente riconosciuta come la perla del Canton Ticino, ovvero la St. Tropez della Svizzera.

L’esterno dell’edificio non rende giustizia al suo contenuto, è come il guscio dell’ostrica, quasi insignificante, mentre l’interno, proprio come un’ostrica, racchiude, al riparo da occhi troppo indiscreti, un vero e proprio gioiello che può fregiarsi del prestigioso marchio The Leading Small Hotels of the World.

Per darvi un’idea dell’imponenza di questo hotel usiamo qualche numero: tre ristoranti, tre piscine coperte e tre all’aperto, un attrezzatissimo locale fitness, un centro benessere Clarins, 48 camere 34 suite, uno yatch, un porticciolo sul lago, una spiaggia privata, un meraviglioso giardino corredato da un elegante patio e addirittura l’asilo per i più piccoli.

Indubbiamente la posizione senza eguali in riva al lago Maggiore favorisce l’affettuosa simpatia e il tasso di gradimento di questo esclusivo albergo, ma la sola ubicazione nulla potrebbe, senza l’accompagnamento della strategia, dettagliata e vincente, dei servizi verso i clienti pensata e orchestrata dal direttore, Daniel Ziegler, svizzero tedesco poliglotta, che, da abile professionista e ottimo comunicatore, riesce a trasmettere al personale un incredibile entusiasmo e agli ospiti la voglia di tornare in questo luogo più e più volte.

Proviamo a capire il perché facendo quattro passi nell’Eden asconese. Una piccola, ma sofisticata galleria d’arte contemporanea accoglie gli ospiti con installazioni e sculture astratte e precede la porta scorrevole d’ingresso che introduce alla gaiezza colorata della hall in marmo e agli interni, rivisitati dal noto designer d’interni Carlo Rampazzi.

Il primo metro di giudizio su una struttura alberghiera è la memoria che si mantiene relativamente all’accoglienza, e qui la ‘mano’ del direttore è evidente: affabilità e competenza portano gli ospiti (famiglie e giovani senza distinzioni) nelle ampie suite, tutte col balcone, la maggior parte con vista lago, dall’arredamento distensivo e funzionale, dai comfort eleganti propri della categoria lusso del complesso.

Trascorrere ore serene è poi anche troppo facile, tra piscina, sauna, solarium, bagno turco, centro fitness e bellezza, e possibilità di praticare sport, dallo sci d’acqua alla mountain bikes, da una gita in yacht al green del vicino campo da golf. E se non potete abbandonare gli impegni d’affari, tre conference room sono a vostra disposizione…

E’ tutto? Certo che no, perché dopo le fatiche sportive non può mancare qualche appetitosa delizia culinaria, dal carpaccio di capriolo all’olio di noci su insalata tiepida di funghi porcini, ai ravioli di saraceno con ripieno di cervo e mele al burro di cannella, al carrè di cinghialetto arrostito al ginepro e rosmarino. Tra i vari appuntamenti culinari, da non perdere il brunch della domenica. Banale poi affermare che i piaceri della tavola sono completati dalla pregiata selezione di vini internazionali.

E alla fine della giornata? Due possibilità. O chiacchierare seduti sulle comode poltrone di pelle blu del bar, sorseggiando un cocktail preparato dall’oriundo siciliano Maurizio Cassaro, da 5 anni dietro il bancone dell’Eden Roc, candidato ad essere eletto Barkeeper dell’anno, oppure approfittare delle tante attrattive culturali della zona. Teatro, cinema (come non citare il film festival di Locarno?), musica, classica, pop e jazz… E noi abbiamo conosciuto questo splendido luogo proprio in occasione del party di gala d’apertura del 19° New Orleans Jazz Ascona, tra musicisti di fama e piatti prelibati… Una testimonianza in più, ce ne fosse bisogno, del successo dell’Eden Roc, tra lusso e tradizione, modernità e cura dei minimi dettagli, hotel più volte scelto dalla rivista Bilanz come miglior albergo svizzero per vacanza, aperto, tra l’altro, tutto l’inverno, per permettervi in ogni stagione di godere di qualche giorno di relax tra i piaceri della vita.

HOTEL EDEN ROC

6612 Ascona – Svizzera

Tel: +41 91 785 71 71

Fax +41 91 785 71 43

e-mail: [email protected]

di Monica Mautino & Claudio Arissone