Ed ora… TRAFFIC!

giugno 28, 2005 in Spettacoli da Cinzia Modena

TraFFic è una giovane creatura, neanche due anni. E’ un’overdose di musica ed un’immersione delle arti “limitrofe” (ormai immagini, lettura e libri, musica si mescolano in formule nuove nella ricerca di maggiore espressività o di completezza). E’ un’offerta di musica ad alto livello, sponsorizzata da comune e Regione, un’offerta rivolta a tutti, un’offerta totalmente GRATUITA.

Chi avesse vissuto l’emozione di un anno fa, ricorderà il parco della Pellerina e tre giorni di grandi nomi sul palco. Quest’anno Traffic si fa un po’ più “trafficata” o più accessibile ancora. Cresce ed aumentano gli spazi coinvolti: ben dieci (sì, 10!), cresce l’esigenza di poter esprimere più voci in poco tempo: dai tre giorni della passata edizione si passa a quattro (vero, 4!).

Comje ogni nuova vita è per definizione unica, così Traffic è ricca di eventi UNICI: ospiterà l’unico concerto dei New Order, gli Eiffel 65 accettano la sfida di allietare i consumatori di un ipermercato con musica d’ambiente (uscendo dai loro standard), il cantante dei Depeche Mode si diletterà nei panni di DJ, Torino Free Festival avrà l’onore dell’unica tappa europea della ricomposta band “Throbbing Gristle”. Ciliegina sulla torta: Carmen Consoli. Non è manacto il forfait dell’ultimo minuto: doveva esserci Martin Gore, il cantante dei Depeche Mode, in qualità di DJ. Il cantante è stato prontamente sostituito da una cantante e regista nostrana: Asia Argento, sempre con il ruolo di DJ.

Merita citare i principali responsabili della direzione artistica dell’evento: Max Casacci, Cosimo Ammendolia, Alberto Campo e Fabrizio Gargarone. I personaggi portati a Torino e lo stesso nome del Festival non ha che due intenti: portare la musica a tutti coloro che la vogliono assaggiare e quello di portare la città di Torino nel circuito dei festival europei: darle una dimensione e percezione nuova, quindi.

Il programma è animato o influenzato dall’universo del suoni elettronici.

  • La prima serata (mercoledì 29) vede protagonisti i fondatori della musica industriale: gli storici THROBBING GRISTLE, che si riuniscono dopo venticinque anni e hanno accettato la compagine di Traffic quale loro unica tappa dell’Europa continentale. Suggestiva la loro esibizione: all’interno delle fonderie Limone di Moncalieri, portandosi appresso uno stuolo di devoti tra i quali i PAN SONIC, il duo artefice della più suggestiva elettronica che si possa ascoltare dal vivo, e la sorprendente Asia Argento in veste di d.j. e che molti ricordano per il duetto con Brian Molko dei Placebo in una versione della scabrosa Je T’Aime… Moi Non Plus). Non è la prima volta che Asia riveste quello ruolo: l’anno scorso si è esibita a Toronto, in Canada.
  • Ogni serata ha un cappello che fa da parola d’ordine. La sera successiva (giovedì 30) si parla di TIME WARP: sul main stage del parco della Pellerina APHEX TWIN accompagnato sul palco dal visionario CHRIS CUNNINGHAM regista di tutti i suoi videoclip, darà vita ad un concerto multimediale. I due insieme non si sono mai esibiti né prima né altrove. Lo stesso sito dell’etichetta WARP ne parla come di un’anteprima assoluta.

    Durante il pomeriggio della stessa giornata, all’ipercoop (centro commerciale dora) gli EIFFEL 65 sonorizzeranno in chiave ambient un normale pomeriggio di shopping. I due Torinesi (due da quando Gabri Ponte non è più della partita), vantano un’ esperienza quasi ventennale nel campo dell’ elettronica ed hanno accettato questa nuova. “Lost in Supermarket” è il titolo dell’intervento strumentale all’interno del quale i protagonisti saranno proprio i consumatori ritratti in un puro esercizio di quotidianità. COCOROSIE, THE FAINT e BRIGHT EYES (in veste elettronica) sono alcune perle che si incontreranno nei luoghi di Traffic il giorno stesso.

  • Venerdì 1 Luglio, FEMMINILE PLURALE. CARMEN CONSOLI ha ideato un concerto speciale per il palco di Traffic allestito alla Pellerina. Sarà affiancata dalla Capoveridana LURA, dalla Brasiliana VIRGINIA RODRIGUEZ, e dalla Giamaicana JEAN “BINTA” BREEZE. “Femminile plurale”, il titolo dello spettacolo all’interno del quale oltre a esibire il proprio repertorio Carmen mescolerà la sua musicalità con il suono della signore del sud del mondo.

    Qualche ora prima EMILIANA TORRINI invece affiancherà i Torinesi PERTURBAZIONE allo spazio 211.

  • [email protected] è invece il titolo della giornata di Sabato 4 Luglio.

    La città inglese industriale offre un collegamento ideale con la nostra Torino. La musica di Manchester, in molti casi territorio di frontiera tra cultura rock e attitudine dance ha avuto in questo caratteristiche molto simili alla produzione Torinese che vince tra Indi Bands, affermati gruppi “dance”, e rock production. La realtà di Manchester ha un elemnto molto curioso: responsabile-immagine della città è Peter Seville, il grafico di Joy Division e New Order. Di nuovo il connubio tra musica e industria e sito cittadino.

    Sabato saran di scena: NEW ORDER (con ampio spazio al repertorio Joy Division), 808 STATE, SHAUN RIDER (vocalist degli HAPPY MONDAYS), il fondatore dell’Hacienda TONY WILSON, il dj dello stesso mitico locale che per primo ha aperto le porte in Europa alle sonorità Acid House e Techno.

    Spazio 211 ospita alle 20 i JAGA JAZZIST ,eccentrica big band Norvegese impegnata a esplorare le zone limitrofe al jazz preceduta dai Torinesi 3 quiet man. Jazz geneticamente modificato.

    Tutte le serate avranno seguito ai Murazzi, fino alle prime luci dell’alba, con dj della scena internazionale nei locali alle due opposte estremità The Beach e Giancarlo.

    Tutti gli eventi sono gratuiti, e sarà anche disponibile un servizio navetta che collegherà la maggior parte dei luoghi che ospiteranno l’evento, Murazzi compresi.

    Inoltre, verso l’ora dell’aperitivo in giro per i locali della città ci saranno diversi scrittori tra i quali TOMMASO PINCIO, STEFANO PISTOLINI, ENRICO BRIZZI, ed altri ancora che si esibiranno in veste di dj.

    Al Cinema Massimo (Museo Nazionale del Cinema) verranno proiettati durante il pomeriggio i filmati di CHRIS CUNNINGHAM, il film sull’epopea di MA”D”CHESTER ” 24 HOURS PARTY PEOPLE (mai distribuito in Italia e sottotitolato per l’occasione), il materiale video di THROBBING GRISTLE e altro materiale in sintonia con le varie serate del festival.

    Come dire… quattro giorni di ordinaria follia oppure… quattro idee per non annoiarsi dietro la solita birra con amici.

    di Cinzia Modena