E’ arrivata nuova posta

febbraio 29, 2004 in Medley da Claris

Il numero complessivo di messaggi di posta elettronica inviati in tutto il mondo crescerà dai 9,7 miliardi del 2000 ai 35 miliardi del 2005 (Fonte: IDC), ovvero stiamo assistendo ad una crescita incredibile e smisurata di un novo modo di comunicare, rapido ed essenziale, eppur completo, in quanto permette di scambiarsi testi, immagini, allegati, addirittura voci e filmati. Se da un punto di vista sociologico tale crescita ha un’indubbia importanza, almeno altrettanta ne ha sull’esigenza di sviluppo delle tecnologie. Spieghiamoci meglio. per anni lo sviluppo dell’hardware ha preceduto quello del software e del network (ovvero le reti, le autostrade dove passano i dati che generiamo, mandiamo, riceviamo, leggiamo…).

Adesso, con il proliferare e la diffusione ‘popolare’ dell’informatica, ovvero il suo sviluppo che la rende ‘facile da utilizzare’ a chiunque, occorre che hardware e network stiano al passo con tali progressi, ovvero a loro volta si sviluppino per soddisfare il corretto incasellamento e instradamento dei dati che produciamo.

Il problema si riflette anche a livello aziendale.

Secondo una nuova ricerca commissionata da Hitachi Data Systems (HDS), un’azienda su quattro valuta che oltre il 20% del proprio traffico di posta elettronica non sia legato alle attività lavorative. Lo studio ha posto in luce anche notevoli differenze tra i vari paesi europei: in alcune nazioni il numero di e-mail personali risulta fino a dieci volte maggiore rispetto a quello dei colleghi in altri paesi.

La ricerca di Hitachi Data Systems ha evidenziato anche le notevoli implicazioni economiche e tecnologiche derivanti dall’archiviazione dei messaggi di posta elettronica non riguardanti la sfera lavorativa. L’entrata in vigore delle nuove normative dell’U.E. impone la conservazione di tutti i messaggi di posta elettronica per un tempo definito, che varia da paese a paese, pertanto le aziende si troveranno ad affrontare il problema dell’archiviazione dei messaggi di posta, ulteriormente aggravato dal peso che le e-mail personali hanno sui sistemi dedicati all’archiviazione dati.

La ricerca di Hitachi Data Systems evidenzia come la maggior parte delle aziende non sia ancora preparata a risolvere questa problematica, soprattutto se associata a volumi di posta elettronica sempre più elevati. Lo studio HDS – che ha coinvolto un totale di 14 nazioni in Europa, Medio Oriente e Africa – rileva che i tre quarti dei responsabili dei sistemi informativi intervistati hanno concordato sul fatto che la posta elettronica consumi oltre il 5% della capacità di archiviazione complessiva delle rispettive aziende. Un quarto degli intervistati, però, ha affermato che più del 20% dei dati archiviati e’ composto dai messaggi di posta elettronica, mentre un responsabile su dieci ha parlato addirittura del 40%.

La ricerca evidenzia, inoltre, che i dati italiani differiscono in parte da quelli registrati in media nelle altre country: se il 45% delle aziende italiane, in linea con la ricerca, dichiara che più del 10% del proprio spazio informatico è oggi dedicato alla gestione della posta elettronica, soltanto il 6% delle aziende afferma che oltre il 20% del proprio traffico di posta elettronica riguarda messaggi privati e non di lavoro.

Questo studio dimostra infine quanto l’archiviazione della posta elettronica rappresenti un serio problema per le aziende, e quante risorse IT e impegno da parte del personale incaricato siano necessari per la sua gestione.

Forte di 2.700 addetti, Hitachi Data Systems opera attraverso i canali diretti e indiretti nei settori pubblico e privato di oltre 170 Paesi e fa leva sulle risorse di ricerca e sviluppo del gruppo per dar vita a soluzioni storage basate su tecnologie all’avanguardia in termini di prestazioni, scalabilità e disponibilità, in grado di massimizzare il ROI e minimizzare i rischi dei clienti. Attraverso un particolare focus sul cliente e la valorizzazione delle migliori proposte hardware, software e di servizio proprie e dei suoi partner, Hitachi Data Systems e’ nella posizione ottimale per rispondere alle esigenze di business delle aziende.

Per maggiori informazioni su Hitachi Ltd. e’ possibile visitare il sito Web http://global.hitachi.com/

di Claris