Duri, quei Nickelback

giugno 16, 2004 in Spettacoli da Simona Margarino

Cambiano i tempi, cambiano i rocker. Un tempo gli artisti arrabbiati rompevano l’inimmaginabile e pretendevano di costruirsi un’immagine arcigna sul numero di chitarre spaccate o i microfoni fuori uso; ora i Nickelback, nella loro unica tappa in Italia, non dimentichiamolo, salgono sul palco, inondano il pubblico dell’acqua di un estintore, gli lanciano addosso una serie di bicchieri di plastica pieni di birra, lo inquadrano nelle proprie videocamere (shout and raise your hands at my three, -1,-2,-3…) per portarselo addirittura in Canada, urlano qualche f…ing parolaccia che non guasta mai, e finiscono col regalare bacchette di batteria e una lunghissima ora di ottimo spettacolo. Strano, poi come vengano ripagati.

Passano gli anni, e i fan non sono più quelli. Di fronte a tanta generosità da parte dei loro idoli, ci si aspetterebbe almeno qualche fischio o un abbozzo di cori inneggianti per richiamarli sul palco, a fine esibizione. Per un bis, o anche solo due parole di commiato. È quasi muta, invece, la platea di Borgaro; pare sia incredula di fronte a un gruppo che ancora sa far muovere le teste e le braccia col ritmo della sua musica, e allora si scatena solo quando Chad Kroeger e i suoi prodi compagni tornano in scena per un epilogo da manuale a cantare “How You Remind Me”, Come Mi Ricordi, e forse ciò che in quell’attimo rammentano i musicisti d’oltreoceano sono gli esordi, i tempi in cui lo scetticismo degli ascoltatori non concedeva grandi applausi, e nemmeno un grazie, Thank you, guys, you’ve been great!

Ma questo, d’altronde, è il vero “Hero” dell’era moderna, non lo Spiderrman del film e la sua colonna sonora, ma l’uomo che, “Someday”, accetta la sfida, dà l’anima girando per il mondo, e venga quel che venga, anche un’accoglienza a tratti un po’ freddina. La tela da ragno del proprio successo, per fortuna, non si tesse in una sola sera.

DISCOGRAFIA

The Long Road, 2003 Roadrunner Records

Curb (ristampa), 2002 Roadrunner Records

Silver Side Up, 2001 Roadrunner Records / Universal

The State, 2000 Roadrunner Records

Curb, 1996 Autoprodotto

WEB SITE: http://www.nickelback.com

CHICOBUM FESTIVAL

Info:

Associazione Barrumba

(0039) 011-8194347

www.chicobumfestival.com

[email protected]

TICKETS BOOKING:

Card to all concerts: 60E (*10 E for guys with an age between 15 and 30 and resident in the villages adhering to the festival)

One: www.ticketone.it

Box Office: www.ticket.it

Easy Ticket: www.tkts.it

PROGRAMMA

MARIO VENUTI – 10/06 – 12 E

GEM BOY – 11/06 – FREE

BUBBLE GUM – 13/06 – FREE

TEATRO PASCAL – 16/06 – FREE

PFM – 17/06 – 15 E

DAYDREAM – 18/06 – FREE

BUBBLE GUM – 20/06 – FREE

SEAN PAUL – 23/06 – 30 E

SKIANTOS – 24/06 – 8 E

STUPIDO HOTEL – 25/06 – FREE

BUBBLE GUM – 27/06 – FREE

PERSIANA JONES – 29/06 – FREE

VERDENA – 01/07 – 8 E

QUEENISLAND – 02/07 – FREE

BUBBLE GUM – 04/07 – FREE

BELLE&SEBASTIAN+RAPTURE – 06/07 – 22 E –

T.O.K.+CE’CILE – 07/07 – 15 E

FEAR FACTORY+DAGOBA – 08/07 – 15 E

MAGIC JOHNSON – 09/07 – FREE

BUBBLE GUM – 11/07 – FREE

CAPLETON+LADY SAW – 12/07 – 15 E

LE VIBRAZIONI – 13/07 – 12 E

TEATRO FARENHEIT – 14/07 – FREE

FRATELLI DI SOLEDAD – 15/07 – FREE

GANJAMAMA – 16/07 – FREE

BUBBLE GUM – 18/07 – FREE

THE DARKNESS – 20/07 – 22 E

CAMALEONTE – 21/07 – FREE

SHANDON – 22/07 – 5 E

FRATELLI SBERLICCHIO – 23/07 – FREE

BUBBLE GUM – 25/07 – FREE

H.C.NIGHT – 26/07 – FREE

SUMMER GLAM ATTACK – 27/07 – 5 E

MICHAEL BUBLE’ – 28/07 – 25 E

ROY PACI+ARETUSKA – 29/07 – 12 E

A.T.P.C. – 30/07 – FREE

di Simona Margarino