Donne senza uomini

marzo 16, 2010 in Cinema da Redazione

donne senza uominiTratto da “Donne senza uomini”, romanzo realista e magico di Shahrnush Parsipur, il film è il primo lungometraggio dell’artista iraniana Shirin Neshat, che nelle sue opere affronta le complesse forze sociali e religiose che forgiano l’identità delle donne mussulmane.

Estate del 1953.

Le speranze di una nazione intera, l’Iran, furono soffocate dalle potenze straniere con un tragico golpe che portò alla Rivoluzione Islamica del 1979: un colpo di stato guidato dagli americani e appoggiato dagli inglesi depose il Primo Ministro democraticamente eletto, Mohammad Mossadegh e restaurò lo Shah al potere.

4 donne iraniane e le loro vite intrecciate, nell’estate del 1953.

Mentre vediamo giovani uomini e donne protestare nelle strade dell’Iran nonostante una spietata e brutale repressione, ci rendiamo conto, ancora una volta, che la lotta è viva e vegeta.

Posso solo sperare che DONNE SENZA UOMINI, un film in linea con la mia impostazione artistica globale e nomade, offra un piccolo contributo al vasto racconto della storia contemporanea dell’Iran, ricordandoci la voce di una nazione che fu messa a tacere nel 1953 da poteri interni ed esterni e che è tornata a levarsi con un tono assordante
– Shirin Neshat.

DONNE SENZA UOMINI è il lungometraggio con cui debutta nella regia cinematografica aggiudicandosi il Leone d’Oro alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia nel 2009.

Donne senza uomini

Cinema Romano

Galleria Subalpina, 10123 Torino

Orari:

16:00 18:10 20:20 22:30

di Redazione