Dentice con castagne

ottobre 28, 2008 in Ricette da Redazione

castagneLo spunto per questa ricetta l’ho preso dalla famosa rivista di cucina, La Cucina Italiana, che è meravigliosa, una fonte di sapere gastronomico che si è evoluto fino ai nostri giorni e raggiunge il suo massimo nel numero di Dicembre con lo speciale Natale, se non l’avete mai letta compratela almeno una volta o fatevi l’abbonamento per almeno un anno, per avere un’idea della stagionalità degli alimenti. Scusate la digressione, torniamo alla ricetta, avevo dunque bisogno di un’idea per cucinare un pescione freschissimo, di quelli che quando ti capitano è meglio prendere, e, se come me amate il pesce e amate mangiarlo in più maniere eccone una semplice e diversa!

Per 4/6 persone

Tempo di preparazione 30min

Tempo di cottura 40 min

Un Dentice o altro pesce di mare di almeno un chilo

600g di castagne

4 scalogni

Vernaccia di oristano o vino bianco secco molto alcolico

Olio ev

Sale

La cosa meno divertente è pulire le castagne, se avete il microonde fate così, incidetele trasversalmente e fatele cuocere a gruppi di 10 per 15 secondi alla massima potenza, poi sarà facile spellarle del tutto, se no incise tuffatele per 30 secondi nell’acqua bollente.

Il pesce in genere lo faccio pulire, per cui è una cosa in meno da preparare. Tagliate gli scalogni a spicchi.

Ungete una pirofila con coperchio, mettete le castagne a pezzi a seconda della grandezza, lo scalogno, un pizzico di sale, adagiate il pesce, spruzzatelo con il vino e fate cuocere coperto per 40 minuti a 180 gradi senza ventilazione. Giratelo a metà cottura e irrorate con il sughetto formatosi. Servirlo pulito con un po’ di castagne e scalogno.

Se volete fare prima potete usare le patate dolci al posto delle castagne, o la zucca, ovviamente.

di Marzia