Cristina Bertarello la più Bella

settembre 9, 2002 in Spettacoli da Adriana Cesarò

31825La vincitrice della seconda edizione “La più Bella delle Miss” si chiama Cristina Bertarello. 19 anni, di Verbania, studentessa di Liceo Classico, è stata eletta, sabato 7 settembre, nella magica piazza Vittorio Veneto di Torino, nell’ambito della finale del “Concorso Nazionale di Bellezza” promossa da Tonino Micalizzi.

Nella stessa serata è stato eletto il ‘Bellissimo d’Italia’, Giacomo Barberis, 18 anni, studente, proveniente da Saluggia.

Questo evento proietterà, i vincitori, nel mondo del cinema, della televisione e della pubblicità. Tutte le ragazze, intanto, hanno vinto come gradito premio un viaggio Libertour per due persone. Per i primi classificati, in premio, anche un’offerta di lavoro con l’agenzia di Videoproduzioni Videolook.

La serata, presentata da Diego Casale e Monica Bausano, ha richiamato un pubblico caloroso e prodigo di applausi. Luci, suoni, balletti, cantanti e molto divertimento, questi in sintesi, gli ingredienti che hanno fatto della manifestazione un grande successo. Ad aggiudicarsi il secondo premio La più Bella delle Miss “Eleganza”, Veruska Lo Monte, 18 anni di Settimo.

A Beatrice Giustinetti, 17 anni, studentessa, proveniente dalla Liguria è stato assegnato il terzo premio con la fascia di Miss “Sexy Girl”.

31827Il secondo premio Bellissimo d’Italia – “Eleganza” è andato a Gianluca Poggi, 20 anni studente di Genova, terzo premio Bellissimo d’Italia “Talento” è stato assegnato a Gianni la Corte, diciannovenne di Chivasso. Un quarto premio per la “Fotogenia” al giovanissimo Micael Tetto di Torino. La giuria, preseduta dal giornalista Alberto Fumi, ha selezionato trenta ragazze, una più bella ed affascinante dell’altra. Più venti ragazzi che per aggiudicarsi la fascia di Bellissimo d’Italia -“Talento” hanno dovuto preparare una breve esibizione.

Durante la prefinale di venerdì 6 e la finale, tutti i concorrenti sono stati supportati dallo staff dei truccatori e parrucchieri Amato. Il patron Tonino Micalizzi, auspica a tutti i ragazzi vincitori e non un futuro nel mondo dello spettacolo: «La finale nazionale è una vetrina, dove produttori e manager possono attingere scegliendo nuovi talenti, ha detto Micalizzi. Per alcuni giovani è un’occasione, un trampolino di lancio che può aprire le porte del mondo televisivo, cinematografico, della moda e della pubblicità. Oltre alla bellezza, per essere scelti, occorre avere tenacia, talento e volontà di studiare e….. di un pizzico di fortuna».

di Adriana Cesarò