Città Invisibili

febbraio 23, 2010 in Spettacoli da Stefania Martini

Città invisibiliVenerdì 26 e sabato 27 febbraio 2010, alle Officine CAOS di piazza Montale 18 va in scena lo spettacolo CITTÀ INVISIBILI produzione del Teatro Potlach di Fara Sabina (Rieti).

Terzo appuntamento della stagione di eventi Arte Transitiva 2010 diretta da Stalker Teatro, il progetto è inserito nel programma della Libera Accademia d’Arte Dra(m)matica e vedrà il coinvolgimento in scena dei partecipanti al workshop diretto dal regista Pino Di Buduo nella settimana precedente l’allestimento.

Lavoro storico della compagnia di Fara Sabina, che dal 1991 ha girato tutto il mondo, Città invisibili è un progetto artistico interdisciplinare e multimediale ispirato all’omonimo romanzo di Italo Calvino, una ricerca sulla drammaturgia degli spazi in cui sono gli ambienti prescelti a determinare di volta in volta la struttura della rappresentazione

Nei diversi spazi delle Officine CAOS e di piazza Montale verranno realizzati allestimenti scenici, performance musicali, installazioni multimediali, eventi coreografici, tutti aventi come tematica di fondo la memoria del luogo, le sue tracce sepolte, la sua identità.

CITTÀ INVISIBILI

Progetto e regia Pino di Buduo

Con i partecipanti alla Libera Accademia d’Arte Dra(m)matica

TEATRO POTLACH (Rieti)

Ven. 26 e sab. 27 febbraio 2010, ore 21.00.

Officine CAOS, piazza Montale 18, Torino.

di Stefania Martini