CioccolaTò 2006, la passione del cacao

marzo 23, 2006 in Enogastronomia da Cinzia Modena

Dopo le Olimpiadi Invernali Torino è capitale del cioccolato per il quarto anno. L’appuntamento dal 24 marzo al 2 aprile con CioccolaTÒ 2006 è in piazza San Carlo, proprio sotto il naso di Emanuele Filiberto e del suo Caval ’d Brons

Tra le novità del 2006:

la “Notte Fondente” del Quadrilatero

una serata in “Giallo” con Giorgio Faletti

Diego Abatantuono ed “I Turbolenti di Colorado Café e Guida al Campionato”

la Piantagione del Cacao

la storia del cioccolato torinese vista a bordo di un Tram storico

il museo Accorsi e le ceramiche e porcellane

l’omaggio a Torino Capitale del Design 2008

Nelle città della provincia di Torino i ‘paladini’ delle società schermistiche piemontesi duelleranno per l’onore dei Comuni del circuito di “CioccolaTò”

Piazza San Carlo, “salotto barocco” della città, ospita CioccolaTò 2006, la kermesse che declina il cioccolato in tutte le sue forme. Un festival del cioccolato che trasforma Torino in un punto d’incontro imperdibile per tutti i golosi; una città in cui si incontrano i maestri cioccolatieri ed i grandi marchi nazionali e internazionali.

Sul palcoscenico di Piazza San Carlo si daranno il cambio grandi nomi dello spettacolo. Uno per tutti: Diego Abatantuono. L’attore milanese è ospite dello spettacolo de “I Turbolenti”, il quartetto che partecipa a Colorado Café e Guida al Campionato. Salirà sul palco di piazza San Carlo, sabato 1 aprile alle ore 21.

Sono previsti reading, concerti, design e, novità assoluta di questa edizione a cura di Icam, una vera Piantagione del Cacao che, sul modello interattivo dei musei d’oltreoceano, illustra il processo di lavorazione del cacao dalla fava alla tavoletta.

Inoltre, presso lo stand della Provincia di Torino, saranno esposti i capolavori di cioccolato prodotti dai pasticcieri del territorio. Il pubblico potrà votare le composizioni al cioccolato, le quali saranno esposte in piazza San Carlo durante tutto il periodo della manifestazione.

Sabato 25 marzo Giorgio Faletti è l’ospite illustre di una cena “con delitto” in cui il cioccolato conduce sulle tracce del colpevole. Un “gioco” che segue le regole di un romanzo giallo con tanto di indizi, sospetti e risoluzione del caso…

La serata del 31 marzo continua al Quadrilatero romano con la “Notte Fondente”, una festa open che ospita concerti e spettacoli di strada, nel corso della quale si potranno consumare piatti, bevande e cioccolato nei locali e nelle strade del quartiere più “di tendenza” della città.

Sono pronti a usare parole di cioccolato anche i cacciatori di storie della Scuola Holden, che quest’anno propongono tre letture raccontando le rotte e i luoghi del cacao: dagli Aztechi a Francis Drake, da Cristoforo Colombo a una piccola bottega del ‘700, dalla seconda Guerra Mondiale a una piantagione di cacao in Vietnam, per chiudere in un piccolo supermercato di periferia.

L’impero del cioccolato (26 marzo);

Passaggio a Sud ovest (1 aprile);

Il nuovo mondo (2 aprile)

Gli appuntamenti con la Scuola Holden sono presso la Piantagione del Cacao alle 18.30.

Sabato 1 aprile, dal set di Colorado Café al palcoscenico di CioccolaTO’…Diego Abatantuono si esibisce con lo spettacolo de “I Turbolenti”, vincitori del festival nazionale del Cabaret di Torino nel settembre 2000 e ospiti fissi di Colorado Cafè.

Come nelle precedenti edizioni, Slow Food organizza quattro incontri che vedono la partecipazione di alcuni fra i più grandi maitres chocolatiers del mondo. Gli appuntamenti e le degustazioni, si terranno presso il Caffè Torino.

Alessandro Felis organizza invece, sempre al Caffè Torino, un fitto calendario di degustazioni aperte al pubblico mentre tutti i giorni, nella Fabbrica del Cioccolato allestita in Piazza San Carlo da Confartigianato insieme al Laboratorio degli Artigiani, i bambini potranno “cioccolatare” con formine e stampini dando libero sfogo alla loro creatività, realizzando cioccolatini d’autore.

Un maestro cioccolatiere illustrerà la storia del cioccolato. I corsi avranno anche una funzione educativa: esperti insegneranno a non abusare del cioccolato.

Il 27 e 28 marzo si rinnova l’appuntamento con la Borsa del Cioccolato, un meeting da non mancare rivolto ad importatori, dettaglianti e buyer selezionati che trattano il cioccolato.

Il workshop è a cura del Centro Estero Camere di Commercio.

La memoria dello speciale feeling fra Torino e il cioccolato è ben rappresentata dai preziosi oggetti esposti al Museo Accorsi. Le cioccolatiere in rame e porcellana, ma anche le trembleuses e le tazze in ceramica finissima, testimoniano la passione delle corti europee del Settecento per il cibo degli Dei. Ai più curiosi il Museo Accorsi, il 29 marzo e il I aprile alle ore 14.30, propone un insolito percorso a bordo di una tram storico degli anni Trenta, alla scoperta di alcuni fra i più bei palazzi del barocco torinese in cui un tempo si svolgeva il rito del cioccolato.

CioccolaTò 2006 offre un piccolo assaggio di Torino Capitale del Design 2008: in Piazza San Carlo saranno esposte presso lo stand del CNA, opere realizzate dai progetti degli studenti dello IAAD (Istituto d’Arte Applicata e del Design) e prototipi concepiti da maestri cioccolatieri e da food designer professionisti dell’Associazione Designer Italiani.

Infine, Turismo Torino propone anche quest’anno il Chocopass, il coupon di 10 o 15 tagliandi che dà la possibilità a tutti i golosi di scoprire e assaggiare Torino attraverso i suoi caffè storici, confetterie, pasticcerie e botteghe di cioccolatieri.

Per il programma completo ed altre curiosità:

www.cioccola-to.it

di Cinzia Modena