Chiamale se vuoi Traspi-Emozioni

novembre 7, 2011 in Racconti da Cinzia Modena

E’ stata una di quelle serate che allungano la vita. Alcune persone si sono incontrate. La maggior parte per la prima volta. Dopo aver ricevuto un simpatico invito.

Si son riunite a Torino. In pieno centro. Sotto i portici di via Po. Davanti a una pizzeria. Si può dire? Qui lo diciamo. Il Primo Piano. Il posto era stato scelto seguendo i classici canoni che si considerano quando si radunano molte persone che arrivano non si sa bene dove e non si sa bene come si muovano. In centro città più o meno ci arrivano tutti.

Diego DID _Traspi pennaMa perché mandare un invito a persone che non si conoscono tra loro? E’ uno di quegli eventi per far incontrare single? E’ un carramba che sorpresa? Single… riflettendoci la maggior parte, anzi la stragrande maggioranza delle persone invitate lo erano. Ma l’intento non era quello di scomodare Cupido dal suo letargo autunnale o da un banchetto lussuriosso di Bacco. E dato che dalla mail tutti potevano vedere chi era stato raggiunto dall’invito.. Ogni sorpresa era ben presto svelata! No carramba! Ma certa molta era la sorpresa. Incontrarsi vuol dire riconoscersi. Vuol dire avere dei punti di riferimenti. E avere dei cellulari da chiamare. Se mancano riferimenti, essere messi nella condizioni di poter riconoscersi. Nel breve giro epistolare non venivano dati particolari riferimenti se non legati al posto del ritrovo. Interessante. Allora siamo di fronte a una caccia al tesoro? A un mistero da risolvere? A una prova necessaria per poter dimostrare in altra sede che X non era al corrente che Y…?

Ma stiamo divagando. Perché delle persone – sconosciute – dovrebbero decidere e accettare di ritrovarsi? La risposta è molto semplice.

Per attivare un link.

Per fare network e creare una real community.

Ginger MenoPelNaso AdrianaCesarò Tomas_TraspiPenneBanalmente e in termini semplici, per conoscersi. Per dare un volto a una firma. Non fate tuttavia collegamenti con assegni incorniciati o con lettere ereditate da parenti.

Immaginate un piccolo mondo. Un mondo che ama parlare di intrattenimento in tutte le sue forme. Un salotto o biblioteca parlante. Da apprezzare con una tazza di tea fumante in mano con le cuffiette alle orecchie, o distrattamente mentre si stanno facendo chiamate e mille altre attività più serie.

Immaginate un net alimentato da tante Traspipenne. Ecco, ora vi siete appena catapultate dentro un traspi.net mondo. E qualcuno ha pensato che infine fosse arrivato il giorno che le tante Traspi-penne si incontrassero e si conoscessero. Riconoscessero. Da qui l’idea di ritrovarsi. Trovarsi insieme. Ri-trovarsi. Magari in Torino, magari in centro città.

Ma perché spostare una community virtuale nel mondo reale? Perché farli conoscere tra loro? Per una sola valida prima ragione. Non era mai successo prima. E c’è sempre una prima volta. Dannata volta. Amata volta. Magica occasione. Alcuni – assai pochi come perle di mare aperto – si conoscevano per progetti collaterali o per missioni da inviati speciali o perché come le ciliegie.. la prima aveva attirato dentro il Traspi world una sua amicizia barra conoscenza e questa vi era rimasta imbrigliata o incantanta…

Perché.

Cinzia & Stefania_Traspi Penne Se lo chiedono anche le traspi penne. Trovarsi e ritrovarsi è sempre stato un piacere condiviso dalle inviate storiche della sezione musica del Traspi. Poi si cresce, il lavoro condiziona certe libertà… ma non i gusti. Succede che guardando uno splendido paesaggio marino di Maiorca, sedute su sabbia bianca e abbandonate a una dolcissima brezza.. La responsabile degli eventi musicali e la responsabile degli eventi teatrali abbiano sentito emergere dal rispettivo telo coloratissimo un paio di simpatiche idee. Alcune si son perse tra Andromeda e Venere intensamente osservate la sera. Ma fra tutte è rimasta tenacia la voglia di mettere in contatto le persone!

Perché non far conoscere tra loro inviati del Traspi? Sarà sicuramente un’esperienza positiva e ricca di risvolti interessanti. E per farlo quale occasione migliore di una reunion?! Potrebbe essere una cena! Qualche perplessità è sempre lasciata dall’aspetto organizzativo. Ma lo si poteva affidare ad alcuni di loro che sembravano particolarmente attivi in quel periodo! Propositivi. Iperattivi. Esemplari per il fluido giornalistico che portavano nel Traspi quotidianamente.

Beati loro!! Ma dove trovavano tutte quelle energie!!!?!?!?!?!!??!

Fu così che la settimana di Ferragosto dell’anno 2011 nacque il proposito.

Curioso trovarsi davanti al locale, da caporedattrice, e riconoscere di essere l’unica a conoscere tutti tranne una sola persona che però vive perlopiù all’estero. Come lo riconoscerò? Dall‘aria smarrita? Ha solo il mio nome, Cinzia e io il suo.

Adriana Cesarò e Pierluigi Capra_Traspi PenneLe persone arrivano. Prima le donne. Puntuali. Poi gli uomini. E’ un sovvertimento degli schemi! E già si entra nel vivo delle questioni pratiche di traspi-operatività. Appena la cerchia si allarga, gli argomenti perdono allure di serietà e l’allegria aleggia sovrana tra queste penne di tutte le età e di tutte le estrazioni – anche se l’estrazione originaria, come il peccato, è ingegneristica. Traspi.net nasce come riscatto dell’ingegnere che vuol dimostrare che sa creare dedicarsi ai temi più variegati uscendo dall’impostazione a volte un po’ rigida che gli studi formano.

Coppie non se ne formano. Qualche defezione purtroppo c’è stata. Ma sport, moda, eventi della regione, primati e cinema, racconti, fotografia, teatro, concerti e altro consumo erano alcune dei mondi che si sono incontrati e raccontati brindando alla prima cena di Traspi.net!!

Redazione Traspi.netProgrammi?!?! Forse incontrare l’anima gemella? O forse bisogna traspirare di più per riuscire a trovarla? O forse godere come in una serata come quella trascorsa viaggiando su binari paralleli discontinui e contigui che portavano a panorami sempre differenti leggeri approfonditi allegri faceti buffi seri.

Questa è Traspi.net

Una community di passione. Per la scrittura. Per trasmettere in scrittura un mondo reale incontrato. Per traspirarTi Emozioni

Tomas, Ginger, Adriana Cesarò , Pierluigi Capra, Meno Pelnaso, Gabriella Gibiino & Roberto, DiegoDID, Stefania Martini e Cinzia Modena. Queste le firme dei volti che vedete nella foto di gruppo!

Cinzia e Stefania missione compiuta

di Cinzia Modena