Cagliari-Juve 1-3 : Quando arbitro ed attacco funzionano

febbraio 7, 2011 in Sport da Tomas

pagelle

In silenzio stampa. Così i bianconeri hanno preparato la trasferta cruciale e difficile del S. Elia, dopo le polemiche di Palermo dove un incredibile direzione di gara della terna arbitrale, guidata da Morganti, ha pregiudicato un risultato che poteva essere almeno di pareggio. Marotta e Del Neri gli unici a parlare nel post partita e in questa vigilia che sapeva di ultima spiaggia, anche se la grinta ed il gioco espresso in campo dai bianconeri al Barbera riportava ottimismo ma soprattutto un attaccante capace finalmente di muoversi come si addice ad un bomber di razza. In questa trasferta isolana, in cui Del Neri ritrovava anche il modenese Toni, Del Piero è partito dalla panchina ma con il sorriso di chi sa che è vicino alla firma per il prolungamento del contratto fino al 2012, anno che se non sarà quello della fine del Mondo, molto più prosaicamente sarà ricordato per la fine della carriera in bianconero di una leggenda vivente del calcio. Infine, da segnalare il ritorno di Chiellini sulla fascia sinistra che permette a Barzagli di affiancare Bonucci in mezzo alla difesa, senza però fermare quegli spifferi tremendi che colpiscono la retroguardia sui calci piazzati. La sfida dell’ ex attaccante rossoblu, fischiato inesorabilmente dai tifosi cagliaritani che si son sentiti traditi, viene così vinta dal nuovo giocatore bianconero assieme all’ apporto decisivo e concreto del bisonte modenese Luca Toni, autore di una splendida rete di testa a chiudere la gara sul 3 a 1. Ora tocca all’ Inter di Leonardo calcare il terreno, fin troppo nemico, dell’ Olimpico.

  • Queste le squadre che son scese in campo:

    CAGLIARI (4-3-2-1): Agazzi; Pisano, Canini, Astori, Agostini (9’ pt Ariaudo); Biondini, Conti, Naingollan (39’ pt Missiroli); Lazzari (26’ st Nenè), Cossu; Acquafresca.

    A disposizione: Pelizzoli, Perico, Magliocchetti, Ragatzu.

    All. Donadoni.

    JUVENTUS (4-4-2): Buffon 5,5; Sorensen 5,5, Barzagli 6, Bonucci 6,5, Chiellini 5,5; Krasic 6 (19’ st Sissoko 6), Felipe Melo 6,5, Aquilani 7, Marchisio 7 (26’ st Toni 7,5); Martinez 6 (9’ st Del Piero 6), Matri 8.

    A disposizione: Storari, Grygera, Grosso, Salihamidzic.

    All. Del Neri.

    RETI:21’ pt e 30’ st Matri, 6’ st Acquafresca, 39’ st Toni.

  • La partita

    Cagliari che parte bene con il suo uomo più in forma ed al 2° Naingollan prova il jolly da lontano ma Buffon blocca in tuffo. Su calcio d’ angolo si fa vedere la Juventus al 3° con Bonucci che colpisce di testa, ma la palla è fuori. Al 9° una punizione di Conti viene deviata in angolo non troppo lontana dal palo, mentre Marchisio parte in contropiede e serve palla a Matri sulla destra ottenendo solo un angolo. Al 14° gran conclusione al volo di Aquilani tolta dall’ incrocio da Agazzi che manda in angolo. I bianconeri passano in vantaggio al 21° con Krasic che avanza e serve palla in avanti per il colpo micidiale di prima di Matri, tiro spietato sul quale Agazzi sfiora ma non può nulla. Buffon fa venire i brividi alla schiena di difesa e tifosi quando al 23°, su punizione dalla sinistra cagliaritana, va a vuoto sfiorando la palla che finisce in angolo. Al 25° è Marchisio che avanza di nuovo a sinistra ma viene chiuso in angolo, mentre due minuti dopo una punizione di Aquilani sfugge ad Agazzi con Chiellini che segna ma in fuorigioco. Il primo tempo finisce con Naingollan che esce per infortunio mentre la ripresa inizia con il goal del pareggio rossoblu al 6°. Cossu sulla sinistra spedisce una deliziosa palla in area, buca Chiellini, Martinez è in ritardo e così Acquafresca mette in rete. Ricompaiono i soliti fantasmi per i bianconeri, che soffrono il Cagliari fino al 15°, con però una sola occasione per Astori di testa all’ 8° bloccata da Buffon ed una grandissima palla di Cossu su punizione per Conti solo in area che sparacchia fuori. A questo punto la Juve riprende in mano il gioco ed al 16° potrebbe già portarsi in vantaggio di nuovo con Matri, cross dalla sinistra di Del Piero Matri svetta e schiaccia di testa mandando la palla di poco fuori. Al 23° Del Piero spedisce il pallone alto sulla traversa, mentre al 30° Chiellini si spinge in avanti e crossa perfettamente per la conclusione al volo dell’ ex cagliaritano, doppietta e bianconeri di nuovo davanti nel punteggio. Il Cagliari non ha nemmeno il tempo di protestare per il goal non concesso, giustamente, a Nenè per una trattenuta su Toni, che proprio il bomber modenese ha la palla per il 3 a 1 su cross di Barzagli, palla in rete di testa colpita dal limite dell’ area. Nel finale Acquafresca manda alto la palla di testa su cross dalla destra. Vittoria importante per i bianconeri, ma i punti e le posizioni da recuperare per la Champions sono tanti.

  • Classifica primi posti

    classifica

    Continua la corsa dell’ Udinese, vittoriosa contro la Samp con il 100° goal di Di Natale in maglia bianconera, mentre frena ancora il Milan che pareggia a Marassi. La Lazio non va oltre il pareggio casalingo e così risalgono in classifica Palermo ed Inter che batte la Roma nel posticipo. Il Napoli va a 3 punti dalla vetta ma i nerazzurri rincorrono veloci.

    Per commenti, consigli, opinioni scrivi a : Tomas .

    di Tomas