Bra: festival dei cortometraggi

aprile 17, 2002 in Enogastronomia da Sonia Gallesio

30429La quarta edizione del Festival Internazionale Corto in Bra, biennale dedicata appunto ai cortometraggi, ha luogo, come di consueto, a Bra in provincia di Cuneo da oggi, giovedì 18, al 21 aprile 2002.

L’evento vanta una direzione artistica composta da un trio di rilievo: la regista televisiva Luisa Grosso, lo scrittore e sceneggiatore Stefano Sardo (leader e voce, inoltre, del gruppo Mambassa) e il regista Luca Busso. I multisala che consentono la proiezione delle numerose pellicole in concorso sono il Cinema Vittoria e il Cinema Impero, entrambi in pieno centro cittadino. Una delle particolarità più innovative di Corto in Bra è costituita dalla natura di due delle quattro giurie istituite, formate da giovani studenti delle scuole medie superiori, italiane ed internazionali, e capitanate da grandi personalità in campo cinematografico. Ben quattro saranno le categorie premiate nel contesto della kermesse, a sua volta imbastita intorno a tre distinti nuclei tematici.

Cinema Corto in Europa

Sono trenta le pellicole finaliste, selezionate tra più di 200 lavori pervenuti, a concorrere per aggiudicarsi, nell’ambito di due diverse sezioni, lo speciale premio “La Zizzola”, intitolato al noto edificio simbolo di Bra. La prima giuria, composta da ragazzi giunti dai vari paesi comunitari e presieduta da Giuseppe Bertolucci, proclamerà il miglior lavoro europeo. Un gruppo di studenti della provincia di Cuneo, capitanati dal cineasta Paolo Sorrentino, dovrà invece omaggiare il miglior cortometraggio italiano. In relazione ai temi affrontati, i rimandi alla nostra realtà quotidiana nonché ai significativi eventi del nostro passato, sia esso appena trascorso oppure lontano, sembrano essere il fulcro della maggioranza dei lavori realizzati. Ad esempio, “L’ardua sentenza” di Francesca Gentile, primo documentario ad opera dalla giovanissima regista (classe 1976), ci permette di guardare al periodo della resistenza e del fascismo sfruttando due interessanti punti di vista, diametralmente opposti, dimenticando per un attimo la nostra sete di giudizio e il consueto bisogno di identificare ad ogni costo colpevoli e vittime. Considerando il difficile periodo appena trascorso, non poteva mancare un intenso documento sul dramma americano dell’11 settembre 2001, catastrofe che ha investito tutto il mondo con un’enorme ondata di terrore e di sgomento. “Twin Towers: an american tragedy” di Max Chicco, regista pluripremiato, è un reportage semplice e diretto, costituito dalle testimonianze genuine della gente e caratterizzato da espressioni di sconcerto, di dubbio e di indicibile paura ma anche dal giustificato bisogno di riscatto e dalla speranza di rinascita.

Sezione Premio Città di Bra

L’apposita giuria, formata da cinque importanti personaggi del mondo della cultura e della produzione letteraria, giudicherà – tra dieci prodotti in lingua italiana – la miglior sceneggiatura, dalla quale avrà successivamente origine un film.

Slow Food on film

La novità di questa quarta edizione di Corto in Bra, che siamo certi riscuoterà un notevole successo, è proprio la sezione dedicata al rapporto tra il cinema ed il cibo ed alla passione per quest’ultimo. Slow Food on film, grazie all’incisiva collaborazione con il movimento Slow Food, tra i 21 film giunti da diverse nazioni, premierà il lavoro che nel modo più genuino e degno sarà riuscito a celebrare il rito ed il valore del cibo, insostituibile elemento della nostra storia, della nostra cultura e della nostra evoluzione. Il presidente di questa giuria, composta da illustri esperti in alimentazione e cinematografia, sarà un personaggio d’eccezione e di gran richiamo. La città di Bra avrà il piacere di ospitare, infatti, il noto caratterista hollywoodiano Vincent Schiavelli (chi non lo ricorda in Blade Runner o ancora nei panni, ….eterei direi…, del fantasma della metropolitana in Ghost??!), tra l’altro grande appassionato di enogastronomia ed autore di numerosi libri di cucina.

I premi

Alle h 18.45 del 21 aprile 2002 avrà luogo la cerimonia di premiazione ed alle h 21.00 verrà proiettato il corto europeo vincitore del premio “La Zizzola”, seguito da “L’amore probabilmente” – recente lungometraggio di Giuseppe Bertolucci.

Per il programma delle giornate si rimanda ai siti www.cortoinbra.it e www.comune.bra.cn.it

Bra: una delizia da scoprire

di Sonia Gallesio