Baseball e pallamano

maggio 24, 2001 in Sport da Redazione

Baseball: Grizzlies con tranquillita’ contro la Cairese

Definirlo è difficile, non sappiamo se è un campionato equilibrato, oppure uno dove conta la fortuna. Non importa, il fatto che è davvero entusiasmante. Così è vedendo i risultati di questo week-end, dove la Juve ’98 batte il Rajo nella prima gara e l’Avigliana sconfigge il Novara. In sostanza due squadre, considerate di metà classifica, che vincono contro due che puntano alla vittoria. Gioiscono le due squadra e la Juve resta nella scia delle prime, ma anche la terza squadra che vuole vincere, ovviamente parliamo dei Grizzlies Torino ’48, che hanno raggiunto al vertice Novara e Rajo.

I biancoverdi erano impegnati contro la Cairese, ultima in classifica. Doppia vittoria senza problemi con la prima partita che si chiude al settimo per manifesta. La Cairese mostra subito i suoi limiti tecnici e presenta un lanciatore partente grande amante delle palle lente. I padroni di casa invece entrano in campo fin troppo tranquilli e le palle lente di Suffia diventano addirittura difficili da battere. I liguri mettono in campo una grande volontà, che fa si che nei primi due inning il risultato sia solo di 1-0. Nel terzo addirittura gli ospiti riescono a passare in vantaggio con un doppio di Brugnone.

Dura poco, il dominio della Cairese. Nello stesso inning i ragazzi di Costa riprendono in mano la situazione segnando tre punti grazie a dei siluri di Lole Avagnina e di Rosi, entrambi grandi protagonisti, come al solito, dell’incontro. La Cairese sventola bandiera bianca soltanto nella quinta ripresa. In battuta vanno diciotto, avete capito bene, giocatori torinesi che portano a casa la bellezza di quattordici punti. I biancorossi ne combinano di tutti i colori, tentano con un nuovo lanciatore, ma le cose vanno peggio di prima. Rosi chiude bene il suo match con un 3/5. Ottimo anche Lole Avagnina e il terza base Mike Lingua. Sul 18-2 ormai c’è poco da dire. Costa manda dentro i giovani e fa esperimenti. Gli ultimi due inning passano inosservati. Più stretta la vittoria nella seconda gara. Si fa per dire, perché infatti i Grizzlies chiudono sul 18-10 e raggiungono la vetta della classifica.

Grizzlies Torino ’48

Lingua, Avagnina S (De Simone), Celli (D’Ercole), Avagnina L., Rosi, Bellistracci, Marchitelli (Di Rosa), Scalzo (Testa), Cauda (Rinella), Ballor (Scirgalea)

Cairese

Bellino, Magliano, Brugnone, De Bon, Barone, Subriano, Beltramo, Sandini, Pacenza (Veglia), Suffia (Boccardo)

Pallamano. Città Giardino, parte l’operazione B

Mandata in archivio l’ultima giornata di serie C con il comodo e scontato successo sul San Mauro fanalino di coda (52-16) e confermata l’imbattibilità stagionale, il Città Giardino vincitore del campionato lancia l’operazione Serie B. La prossima stagione, infatti, sarà quella del ritorno nel campionato cadetto interregionale. Dopo un anno di purgatorio, determinato da una retrocessione condita da polemiche per lo “scandalo-Udine” aggravato dalla beffa del ripescaggio sfumato soltanto a settembre inoltrato, scocca dunque l’ora del riscatto. Ed i torinesi stanno già lavorando per ben figurare nella categoria superiore: sono arrivati i francesi Derrien e Farcy, che si stanno allenando con la squadra di Di Marco da diverse settimane e che entreranno in campo nei tornei di fine stagione (2-3 giugno a Peschiera del Garda e 30 giugno-1 luglio a Losanna). E poi c’è sempre Tomic Simala, portiere italo-slavo 16enne, che potrebbe essere schierato nella prossima stagione come italiano, visto che è a Torino da anni e da questa stagione ha fatto il suo esordio nelle giovanili dopo una lunga battaglia del ds Lanteri.

E proprio il dirigente torinese rilancia il “caso morale e sociale” del ragazzo, che “ha ogni diritto di essere considerato italiano a tutti gli effetti”. Senza dimenticare Paolo Vellano, il talento 18enne reduce da un’esperienza con i campioni d’Italia del Trieste, ed al momento fermo, in attesa di decidere se continuare a livello agonistico. Intanto, il presidente della Figh Piemonte, Paolo Comoglio, è andato a Roma per definire il quadro della prossima serie B: “C’è un accordo con la Lombardia per dare vita ad un girone- ha spiegato Comoglio- abbiamo già definito il quadro delle partecipanti. Speriamo che da Roma non giungano intoppi al progetto”. Se l’accordo sarà rispettato, saranno tre le squadre promosse dal girone piemontese: Città Giardino, Aosta e Biella (che si è conquistata in via Cecchi la terza piazza, battendo a fatica 25-22 il Città Giardino B). In caso contrario, dovrebbero essere comunque garantite due promozioni (Città Giardino e Aosta).

di Fabio Granaro & Luigi Schiffo