Avanti il tempo

aprile 13, 2005 in il Traspiratore da Redazione

Noi non sappiamo quale sortiremo

domani, oscuro o lieto di corpi

pervasi dal segreto

dei grembi:

la bussola va impazzita all’avventura

e l’occhio mio, se ti smarrisce,

a pena

ti ritrova pel sogno che l’appanna.

A noi, che non abbiamo

altra felicità che di parole,

inconsumata passerà tanta gioia

di originarie fiamme soffocate:

che si viva o si muoia

è indifferente.

Giusto era il segno;

chi l’ha ravvisato, pronto

a tutte le partenze,

mentre la luna è prossima alle soglie,

intoni il gran funerale dei sogni

e della luce.

Persistenza è solo l’estinzione,

ma t’amo, t’amo,

ed è continuo schianto!…

Voi Altri non sapete

quanto sortirà

(forse claustrofobico)

dalle Vostre cocuzze d’alluminio:

l’appuntamento col Cartomane

è rinviato a domattina.

Si ringraziano in ordine di apparizione:

Usco, E. Montale, P. Pasolini, E. Montale, G. D’Annunzio,

C. Sbarbaro, V. Cardarelli, G. Ungaretti, G. Giudici, E. Montale,

G. Ungaretti, G. D’Annunzio, C. Rebora, E. Montale, G. Ungaretti.

Il Traspiratore – Numero 53

di Usco